giovedì 08 dicembre | 19:57
pubblicato il 03/lug/2013 18:45

Ue: Parlamento accetta compromesso su quadro finanziario 2014-2020

Ue: Parlamento accetta compromesso su quadro finanziario 2014-2020

+++Piu' semplice finanziare politiche di ricerca e per l'occupazione giovanile, Erasmus e tutti i programmi di supporto per le pmi. Aumentati fondi per indigenti+++.

(ASCA) - Roma, 3 lug - Il Parlamento europeo ha dato parere favorevole, con il sostegno dei principali gruppi politici al compromesso raggiunto con il Consiglio sul bilancio UE a lungo termine, il cosiddetto quadro finanziario pluriennale (QFP), per il periodo 2014-2020.

Il risultato dei negoziati sara' tradotto in un regolamento e in un accordo interistituzionale sui quali il Parlamento dovra' dare il suo consenso a maggioranza qualificata (meta' dei suoi membri piu' uno). Il Parlamento dovrebbe votare il regolamento QFP e il nuovo accordo interistituzionale nel primo autunno.

Tra i risultati ottenuti dall'Assemblea di Strasburgo la quasi piena flessibilita' di trasferimento dei fondi non utilizzati (stanziamenti di pagamento) da un anno all'altro, e una forte flessibilita' per gli stanziamenti d'impegno (importi autorizzati in favore di programmi o progetti) sia tra un anno e l'altro, sia fra le categorie di spesa. Cio' rendera' piu' semplice finanziare le politiche di ricerca e per l'occupazione giovanile, l'Erasmus e tutti i programmi di supporto per le piccole e medie imprese. Tale flessibilita' e' necessaria per garantire che ogni euro del bilancio sia speso dove e' piu' necessario, soprattutto ora che i bilanci annuali diminuiranno.

A partire dal 2016 funzionera' poi una ''clausola di revisione'' con l'obiettivo di dare al prossimo Parlamento e alla prossima Commissione la possibilita' di dire la loro su un bilancio che altrimenti non sarebbe modificabile fino al termine del loro mandato. Particolare enfasi sara' data all'allineamento, per il futuro, della durata del QFP - attualmente di sette anni - a quella della legislatura, di 5 anni. La revisione sara' inserita in una proposta legislativa.

Anche sul tema del deficit di bilancio per l'anno 2013 si va verso una soluzione. Il Consiglio ha dichiarato di voler mantenere la promessa di risolvere la questione dei pagamenti in sospeso, stimati a Euro11,2 miliardi. I ministri nazionali dell'economia e delle finanze prenderanno una decisione formale sul pagamento di una prima tranche pari a Euro 7,3 miliardi entro il 9 luglio, e decideranno all'inizio dell'autunno su una seconda tranche. Questa e' stata una richiesta fondamentale per il Parlamento durante i negoziati, per garantire che il bilancio 2014 - il primo del nuovo quadro finanziario pluriennale - non fosse eroso da vecchie poste non pagate. Il Parlamento non dara' il suo consenso al regolamento QFP ne' al bilancio 2014, se il Consiglio non avra' prima approvato il bilancio rettificativo per coprire il deficit rimanente, secondo le stime dalla Commissione.

E' stato concordato poi un aumento del Fondo europeo per gli aiuti agli indigenti da Euro2,5 miliardi a Euro3,5 miliardi. Il miliardo aggiuntivo potra' essere utilizzato dagli Stati membri su base volontaria per programma di distribuzione alimentare.

Infine sara' formato un gruppo di lavoro da parte delle tre istituzioni (Parlamento, Consiglio, Commissione), per rivedere l'attuale sistema UE delle ''risorse proprie'', con l'obiettivo di assicurare semplicita', trasparenza, equita' e controllo democratico. vic/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni