domenica 26 febbraio | 23:21
pubblicato il 17/dic/2013 13:10

Ue: Napolitano, deve imboccare politiche occupazione e crescita (1 upd)

(ASCA) - Roma, 17 dic - L'Unione europea ''deve risolutamente imboccare la strada di politiche per l'occupazione e la crescita, che possono rendere piu' evidenti le ragioni del nostro progetto di integrazione, le esigenze ineludibili di una piu' stretta e solidale unita' dell'Europa in un mondo i cui equilibri sono radicalmente cambiati''. Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso dello scambio di auguri al Quirinale con il Corpo diplomatico.

Napolitano ricorda che ''abbiamo di fronte a noi momenti di grande delicatezza e prove decisive''. Il 2014, sono parole del capo dello Stato, sara' l'anno delle elezioni epr il Parlamento europeo e sara' anche l'anno del semestre italiano di presidenza dell'Unione. ''Il nostro Paese - sottolinea Napolitano - intende affrontare questi due impegni con la consapevolezza che si tratta di momenti importanti per il percorso di integrazione europea e per il futuro dell'Italia''.

''Siamo consapevoli - continua Napolitano - che le sfide poste dall'economia globalizzata esigono, innanzitutto, una forte capacita' innovativa e competitiva del nostro sistema economico, e insieme una continua modernizzazione normativa, istituzionale ed amministrativa del Paese. Un serio sforzo e' gia' stato avviato in questo senso ma non poco resta da fare.

L'Italia, e innanzitutto il suo governo, lavoreranno nel solco di un convinto impegno europeista e affronteranno senza indugio e risolutamente il cammino verso il semestre di Presidenza dell'Unione, mirando a fare avanzare la grande prospettiva dell'unita' politica europea. Ci auguriamo che questo slancio concorra a un nuovo piu' incisivo impegno comune''. Tuttavia, chiarisce, ''il maggior esercizio di pazienza e speranza e' quello delle centinaia di migliaia, dei milioni di giovani che in Europa, e specialmente nei Paesi piu' colpiti dalla crisi e in Italia, non riescono ad inserirsi nel mondo del lavoro e vedono passare inutilmente, ''schiacciati sul presente'', come ha detto Papa Francesco, quegli anni che dovrebbero essere essenziali per la costruzione della loro identita' professionale, della loro autonomia personale, delle loro nuove famiglie. E' a loro, credo - rileva il Capo dello Stato - che l'Unione Europea deve maggiormente pensare. E' alle loro attese che va data oggi una priorita' assoluta''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech