domenica 19 febbraio | 15:22
pubblicato il 03/lug/2014 20:36

Ue: Napolitano, crescita e nuova occupazione doveri imperiosi

(ASCA) - Roma, 3 lug 2014 - ''Dobbiamo riuscire a combinare la coerenza dei nostri impegni e i programmi di risanamento della finanza pubblica, con l'obiettivo, ormai diventato imperioso, del rilancio della crescita e dell'occupazione''.

Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ricevendo al Quirinale Jose' Manuel Barroso e la Commissione Ue a Roma per l'apertura del semestre di presidenza italiana.

''Come capo dello Stato rispetto in pieno - ha premesso Napolitano - le prerogative esclusive del governo nel guidare la politica europea, in particolare nel semestre di sua presidenza della Ue'' . Ma ''in ogni caso le questioni sul tappeto sono conosciute''. E ''io credo poter dire che noi italiani siamo pienamente consapevoli del legame strettissimo fra uletriore esplicazione dei nostri impegni per il risanamento della finanza pubbloca italiana e della drastica per quanto graduale riduzione dello stock del debito pubblico''. Consapevoli che ''abbiamo ancora esigenze serissime da soddisfare in questo senso''.

D'altra parte, ha sottolineato Napolitano, ''lo stesso presidente del Consiglio ancora ieri mi e' sembrato molto netto nel riaffermare questo impegno''. Motivo per cui ''dovremmo tutti smettarla di mettere sull'Europa nostre responsabilta'''. Detto cio', pero', ''bisognoa anche dire che in questi ultimi anni abbiamo fatto molto in termini di aggiustamento'' e ora ''possiamo sfidare ogni termine paragone''. Certo, ha concluso sul punto Napolitano, ''siamo lontanti ancora da un risultato pieno ma va riconsociuta la serieta' e la coerenza del risanamento italiano che va ora coniugato con il dovere imperioso del rilancio della crescita e della lotta alla disoccupazione drammatica, anche a fronte delle conseguenze recessive della crisi e delle politiche restrittive che ha necessariamente determinato''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia