venerdì 09 dicembre | 09:40
pubblicato il 05/feb/2014 12:27

Ue: Napolitano a Lega Nord,siate critici ma no messa in dubbio capisaldi

Ue: Napolitano a Lega Nord,siate critici ma no messa in dubbio capisaldi

(ASCA) - Roma, 5 feb 2014 - ''Vorrei che foste europeisti critici, con un atteggiamento non acritico, non inerme. Ma senza mettere in dubbio i capisaldi dell'Unione europea''. Lo afferma il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso del suo incontro a Strasburgo, trasmesso da Sky Tg24, con gli europarlamentari italiani rivolgendosi alla delegazione della Lega Nord che ieri, durante il suo discorso in aula al Parlamento europeo, lo avevano fortemente contestato.

Napolitano spiega che ''il Parlamento europeo e' libero di votare qualsiasi cosa, cosi' come sono liberi di dire la loro i cittadini europei quando vengono chiamati alle elezioni.

L'Unione europea - chiarisce - non e' a democrazia limitata''. Detto questo, quando ieri ''ho sostenuto che nulla ci puo' far tornare indietro ho solo fatto un'analisi oggettiva su quello che siamo diventati in decenni''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina