sabato 03 dicembre | 18:39
pubblicato il 09/dic/2013 16:24

Ue: Moavero, il 2014 cruciale per l'Europa

(ASCA) - Roma, 9 dic - E' stato presentato oggi a Roma 'Europa nelle lingue del mondo', progetto promosso da Commissione europea, Parlamento europeo e Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e rivolto ai cittadini stranieri naturalizzati italiani.

Il progetto e' stato illustrato durante la giornata conclusiva dell'Anno europeo dei cittadini 2013 alla presenza del Ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero Milanesi, del Ministro per l'Integrazione, Ce'cile Kyenge e del sottosegretario all'Istruzione, Universita' e Ricerca, Gian Luca Galletti. All'evento hanno partecipato oltre 200 ragazze e ragazzi delle scuole che nel corso dell'anno hanno seguito le iniziative organizzate dal Dipartimento Politiche Europee.

''Europa nelle lingue del mondo'' nasce per iniziativa della cooperativa sociale Programma integra per sensibilizzare i nuovi cittadini italiani, e quindi anche cittadini europei, su valori, attivita' e opportunita' promossi dall'Unione Europea e su come godere dei diritti connessi alla cittadinanza europea. Attualmente, secondo i dati Onu, l'Europa, con 72 milioni di migranti internazionali, si conferma nel 2013 la destinazione piu' popolare al mondo. In Italia, secondo recenti dati Istat, le cittadinanze concesse nel 2011 sono state 56.148: di queste 49.836 hanno riguardato persone che avevano in precedenza la cittadinanza di un paese non UE. I nuovi cittadini provengono principalmente da: Marocco (10.732), Albania (8.101) e Romania (3.920).

Tra gli strumenti messi in campo dal progetto, uno spot che sara' diffuso via web e tv; depliant informativi distribuiti presso gli uffici comunali cittadinanza di Roma, Milano e Napoli dove i nuovi cittadini prestano giuramento diventando italiani; un sito web www.nuovicittadinieuropei.it (tradotto in arabo, bangla e russo, le principali lingue non diffuse in UE parlate dai cittadini che chiedono e ottengono la cittadinanza italiana) che informa sui principali diritti e opportunita' offerti dall'essere cittadini europei e offre dati aggiornati sui nuovi cittadini italiani: numeri, provenienza, motivi di ottenimento della cittadinanza.

''L'incontro di oggi - ha spiegato il Ministro Moavero Milanesi - costituisce un'occasione importante che contribuisce a dar modo ai giovani cittadini italiani ed europei di conoscere meglio l'Unione Europea. Soprattutto, rappresenta un invito affinche' tutti prendiamo coscienza della concreta possibilita' di essere realmente protagonisti in Europa. Il processo d'integrazione europea ha portato, nel corso dei suoi 63 anni, pace e progresso economico e sociale ai popoli dei Paesi che vi hanno via via aderito. Il brusco, drammatico impatto della crisi economica mondiale e la difficolta' a trovare le condizioni di una ripresa generale e stabile non dovrebbero portarci a sottovalutare il cammino percorso, ne' ad abbandonare quello che resta da compiere.

Tuttavia, identificare l'articolata realta' dell'Unione Europea solo con i parametri e i numeri di un'economia che oggi ci delude, penso sia estremamente riduttivo. Rigettare la collettiva azione europea per richiudersi in piu' angusti orizzonti nazionali, temo sia molto rischioso. Credo, invece, occorra impegnarsi in Europa, per l'Europa. Bisogna migliorare quanto non ci piace, farsi avanti con proposte competenti e pertinenti, suscettibili di coagulare consensi fra i Paesi dell'Unione Europea, non avere paura del dialogo, del confronto''.

''Se a volte l'Europa - ha concluso il Ministro Moavero - ci appare lontana, burocratica, troppo tecnica, certo dipende da alcune sue caratteristiche, ma forse e' anche perche' non l'abbiamo ancora ben interiorizzata. In questi mesi, svariate iniziative italiane sono state accolte a livello europeo: dobbiamo perseverare e insistere, diventare piu' incisivi nel portare avanti le istanze che provengono dal nostro Paese. In quest'ottica, anche gli avvenimenti del prossimo anno, 2014, saranno particolarmente cruciali. C'e' una grande opportunita' per tutti noi grazie alle elezioni del Parlamento Europeo nel mese di maggio e al ''semestre' di presidenza italiana del Consiglio UE. Per essere davvero cittadini europei contribuiamo a eleggere chi ci rappresentera' in Europa e votera' le leggi dell'Unione Europea destinate a essere anche leggi italiane. Impegniamoci e impariamo a declinare l'Europa in prima persona plurale e non piu' in terza persona singolare''.

Per il Ministro Kyenge, ''l'Unione Europea ci ha dato norme e una strada da seguire riportando al centro i valori dell'Europa. Se sapremo seguirle l'Italia sara' veramente nell'Unione Europea. Bisogna riportare al centro i suoi valori e la cittadinanza e' un valore, uno strumento di integrazione, un diritto. E' un tema fondamentale ma deve essere collocato all'interno di un concetto piu' ampio di cittadinanza europea''.

Per il Sottosegretario Galletti, ''il primo punto di questo governo e' la scuola. Se il nostro Paese avra' un futuro e' attraverso l'elevazione delle competenze. Puntiamo molto dunque sull'orientamento e sull'alternanza scuola-lavoro, anche all'estero, per essere ancora piu' competitivi. La scuola deve svolgere un ruolo fondamentale per l'integrazione europea: far capire che l'Europa unita puo' dare opportunita'''. Poi il Sottosegretario ha esortato gli studenti: ''Fate presto, noi siamo europei di prima generazione, ma abbiamo bisogno degli europei di seconda generazione, che siete voi, e che saprete sicuramente far meglio''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari