martedì 24 gennaio | 18:44
pubblicato il 06/mag/2014 11:24

Ue: Martina, serve piu' spinta a prodotti agricoli di qualita'

Ue: Martina, serve piu' spinta a prodotti agricoli di qualita'

(ASCA) - Roma, 6 mag 2014 - Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che il Ministro Maurizio Martina sta partecipando al Consiglio informale dei Ministri dell'agricoltura dell'Ue, che si tiene ad Atene. Nel corso della prima discussione in Consiglio sono stati affrontati i temi della diversita' delle agricolture dei vari Stati membri e delle politiche da adottare per cogliere nuove opportunita' di sviluppo, anche in ottica di un rafforzamento delle misure per la sostenibilita' ambientale. Il Ministro Martina ha spiegato che ''l'Europa deve puntare a far comprendere ai mercati la forza della propria diversita', orientando al meglio le scelte di politica comunitaria. Un percorso ottimale e coerente sarebbe quello di enfatizzare l'origine delle produzioni europee e stimolare maggiormente le imprese verso produzioni di qualita'''. ''La diversita' - ha spiegato il Ministro - puo' diventare una preziosa risorsa per lo sviluppo se adeguatamente valorizzata dalla politica comunitaria. L'Europa non potra' mai essere competitiva ne' sui volumi ne' sui prezzi rispetto ad altre potenze mondiali che hanno estensioni agricole molto piu' vaste con costi estremamente concorrenziali. Per tutelare e preservare la diversita' con elevati standard qualitativi e di sicurezza alimentare - ha proseguito il Ministro - e' necessario che vengano prese decisioni corrette. A livello di produzione primaria, ad esempio, e' importante continuare ad assicurare il mantenimento di un adeguato sostegno economico. Inoltre - ha sottolineato Martina - credo sia opportuno adottare politiche volte ad una maggiore aggregazione dell'offerta. Le imprese, quindi, devono essere in grado di approvvigionarsi di materie prime di qualita' e dei necessari volumi di prodotto a costi sostenibili. A livello di commercializzazione le politiche europee dovrebbero maggiormente aiutare la penetrazione sui mercati delle produzioni comunitarie rafforzando l'attivita' di commercializzazione e di promozione nei Paesi terzi. L'Europa e' ancora debole a livello di espansione sui mercati mondiali e deve lavorare ancora molto su questo tema. Sono convinto - ha concluso il Ministro Martina - che sia necessario superare la concezione che evidenziare l'origine ostacoli la libera circolazione delle merci e crei distorsione di mercato. Dare piu' spinta ai prodotti di qualita' significa connotare fortemente l'agricoltura comunitaria, rafforzandone l'immagine a livello internazionale''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4