domenica 11 dicembre | 13:29
pubblicato il 22/mag/2014 12:18

Ue: M5S, accordo con Marocco affossera' agricoltura nazionale

+++ Ma a Bruxelles esponenti Pd e Ncd hanno votato a favore +++.

(ASCA) - Roma, 22 mag 2014 - ''L'agricoltura italiana subira' un nuovo, durissimo, colpo dal recente accordo UE - Marocco in materia di liberalizzazione reciproca dei prodotti agricoli. Ad affrontare le conseguenze piu' gravi saranno le regioni italiane votate alla produzione agrumicola, ma e' evidente che il contraccolpo della completa liberalizzazione delle importazioni marocchine si assestera' su tutta la produzione agroalimentare nazionale''. E questo l'allarme lanciato dai deputati cinque stelle della Commissione Agricoltura a pochi giorni dalle elezioni europee.

''A Bruxelles pero' - proseguono i pentastellati - i rappresentanti dei maggiori partiti politici italiani sembrano non aver percepito il problema e hanno anzi dato il loro avallo alla stesura di un accordo che rischia di compromettere in maniera irreversibile una gia' difficile realta' produttiva e di mercato. Rappresentanti di PD e NCD hanno votato favorevolmente all'accordo UE-Marocco dimostrando incapacita' di visione strategica del mercato nazionale agricolo o peggio, ignorando consapevolmente le conseguenze negative sul Paese. Sono davvero questi i rappresentanti che i cittadini vogliono al tavolino europeo?''. ''L'entrata in vigore dell'accordo nei termini stabiliti, potrebbe, inoltre, provocare una situazione di concorrenza sleale non solo con riferimento ai prezzi di entrata di alcuni prodotti le cui presunte irregolarita' sono gia' state denunciate, ma anche con riferimento alla compatibilita' con le vigenti normative europee di qualita' sul lavoro e sull'ambiente. Tutto cio' - continuano i deputati 5stelle - non puo' essere ignorato e per questo in piu' di una occasione abbiamo chiesto al Governo nazionale di intervenire per ridiscutere i termini dell'accordo o appellarsi alle clausole di salvaguardia previste. Nessuno ci ha prestato attenzione, ma adesso possiamo far sentire finalmente la nostra voce e la nostra forza - che sono la voce e la forza dei cittadini italiani - direttamente in Europa. La nostra visione dell'agricoltura e' chiara: rafforzare il made in Italy, le nostre produzioni tradizionali e locali ed essere il meno possibile dipendenti dall'estero. E faremo di tutto - concludono i deputati del M5S - affinche' l'Europa ci ascolti''.

com-njb/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
Mattarella e Renzi consultano, alle 18 l'indicazione Pd al Colle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina