martedì 24 gennaio | 14:54
pubblicato il 14/giu/2013 12:00

Ue/ Lectio magistralis Grasso a Londra: Serve voce forte unitaria

Al King's college: Senza Europa più vulnerabili, anche alle mafie

Ue/ Lectio magistralis Grasso a Londra: Serve voce forte unitaria

Londra, 14 giu. (askanews) - "Senza l'Unione europea siamo tutti più deboli e vulnerabili. L'Ue, per combattere le mafie, ha bisogno di una democrazia antica come il Regno Unito". Lo ha detto da Londra il presidente del Senato Pietro Grasso, intervenendo di pomeriggio a un convegno sulla sicurezza in Europa al King's College della capitale britannica. "L'Unione - ha proseguito - deve avere una voce forte e unitaria nella comunità internazionale" e deve "offrire al mondo un modello di riconciliazione, democrazia e libertà". L'incontro di oggi, dal titolo "Sicurezza e processo di integrazione europea. Le lezioni della storia, le prospettive del futuro", è stato l'occasione per Grasso di ricordare come serva oggi in Europa "un approccio strategico condiviso" nella lotta alla criminalità. Grasso, forte della sua "esperienza di 43 anni da magistrato", ha anche fatto un appello al Regno Unito. Il Paese rischia - ha detto Grasso - "di sottrarsi al processo decisionale europeo". Inoltre, per una clausola del Trattato di Lisbona, "a partire dal primo dicembre 2014 nel Regno Unito non avrebbero più effetto tutte le norme di cooperazione di polizia e giudiziaria penale attualmente vigenti". Quindi, ha ricordato il presidente del Senato, "la concorrenza in tema di sicurezza tra gli ordinamenti europei non è accettabile e potrebbe avere effetti devastanti". Fra le soluzioni, secondo Grasso, "istituire una Procura europea e dichiarare guerra all'economia illegale e a paradisi bancari e fiscali". Quest'ultimo tema, in particolare, sarà al centro dell'incontro dei Capi di Stato del G8, in programma in Irlanda del Nord fra qualche giorno. "Il paradosso - ha aggiunto - è che mentre la criminalità organizzata transnazionale si evolve in forma di una rete di multinazionali economico-criminali, l'Europa invece di unirsi rischia di dividersi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4