sabato 21 gennaio | 23:43
pubblicato il 04/gen/2014 12:48

Ue: Giannini (Sc) a Renzi, sfida non e' solo il 3%

Ue: Giannini (Sc) a Renzi, sfida non e' solo il 3%

(ASCA) - Roma, 4 gen 2014 - ''L'anno nuovo inizia bene anche nella politica italiana. Si riparte dal discorso sull'Europa, grande assente fino ad oggi in questi ultimi tormentati mesi di un 2013 che si e' chiuso fra scommesse sul futuro del governo o sull'esito dei presunti complotti in atto per farlo cadere''. Lo scrive il segretario di Scelta Civica Stefania Giannini in un articolo pubblicato oggi su 'Europa'. ''Si riparte dai numeri e, in particolare, da quel magico 3% (il tetto massimo e inviolabile per il rapporto fra disavanzo strutturale e PiL), che anche per il cittadino comune e' simbolo di garanzia e di vincolo e che scatena reazioni opposte e ondivaghe tra gli esperti del settore. Ricordo Fulvio Conti che un paio di mesi fa ne raccomandava il rispetto per rendere credibile il nostro piano di rilancio economico, ma anche Giorgio Squinzi che, poche settimane dopo, lo definiva senza mezzi termini 'il congelatore della crescita'. Oggi - scrive Giannini - e' il turno del 'Pierino Renzi', che ritorna sul tema da Segretario del Partito Democratico e che, fuor di battuta, reclama un 'diritto di superamento del fiscal compact', per non morire di rigore e di austerita'. Posizione legittima, ma discutibile''. ''Ha senso rispettare una regola, che non sembra poter dare i suoi frutti, se non in pochi casi e a prezzi di sacrifici durissimi? Rispondo si', con convinzione. Rispondo si', sulla base di tre parole chiave, da cui dipende il nostro futuro, quello dei nostri figli e, alzando la testa dai numeri per guardare oltre le prossime elezioni europee, il ruolo dell'Europa nel mondo''. Parole chiave che sono ''credibilita', il valore primario di una regola e' che, finche' esiste, va rispettata, nei giochi semplici, cosi' come nei patti complessi; serieta''' di cui ''se ne parla poco in politica; e unita', per combattere il nemico moderno, l'ombra anonima dei mercati e della finanza, che senza eserciti e senza identita' pare tuttavia in grado di annientare in un attimo millenni di fatiche''.

com-brm/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4