sabato 25 febbraio | 12:26
pubblicato il 20/mar/2014 12:00

Ue, Fassino: Renzi chiederà anche fondi scuola fuori da Patto

Nel 2014 si superi patto per piccoli comuni, nel 2015 per tutti

Ue, Fassino: Renzi chiederà anche fondi scuola fuori da Patto

Roma, 20 mar. (askanews) - Oltre ai fondi comunitari, anche gli stanziamenti del governo per l'edilizia scolastica e il riassetto idrogeologico devono stare fuori dal patto di stabilità. Il premier Matteo Renzi lo chiederà al Consiglio europeo. Lo riferisce Piero Fassino, presidente Anci, al termine dell'incontro con il governo a Palazzo Chigi. Sul patto di stabilità "oggi - ha detto il sindaco di Torino ai giornalisti - c'è stato un primo passaggio importante: si chiederà che si superi il vincolo del patto di stabilità relativamente ai fondi comunitari e agli stanziamenti che il governo ha previsto per l'edilizia scolastica e il riassetto idrogeologico. Ma devono seguire altri passi: il rapido superamento del patto nel 2014 per i picoli comunui e nel 2015 per tutti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech