sabato 03 dicembre | 21:15
pubblicato il 09/apr/2014 14:20

Ue: Delrio, Italia in gravissimo ritardo nell'uso dei fondi

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''L'Italia deve colmare un gravissimo ritardo'' nell'utilizzo dei fondi strutturali europei. Lo ha spiegato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Coesione territoriale, Graziano Delrio, in un'audizione alle commissioni riunite Bilancio e Politiche Unione europea della Camera, nell'ambito dell'esame dello schema di accordo di partenariato per l'impiego dei fondi strutturali e di investimento europei nel periodo di programmazione 2014-2020. Delrio ha spiegato che nel settennato 2007-2013, il ''grave ritardo dell'Italia si e' fermato al 49% dell'uso dei fondi rispetto al 66% della media europea. E' vero che c'e' stata un'accelerazione ma siamo ancora in ritardo''. Per questo, ha aggiunto Delrio, ''ora l'Ue ci chiede di rafforzare le azioni di partneriato e di definire una migliore capacita' amministrativa nella gestione dei fondi''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari