sabato 21 gennaio | 14:32
pubblicato il 09/apr/2014 14:20

Ue: Delrio, Italia in gravissimo ritardo nell'uso dei fondi

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''L'Italia deve colmare un gravissimo ritardo'' nell'utilizzo dei fondi strutturali europei. Lo ha spiegato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Coesione territoriale, Graziano Delrio, in un'audizione alle commissioni riunite Bilancio e Politiche Unione europea della Camera, nell'ambito dell'esame dello schema di accordo di partenariato per l'impiego dei fondi strutturali e di investimento europei nel periodo di programmazione 2014-2020. Delrio ha spiegato che nel settennato 2007-2013, il ''grave ritardo dell'Italia si e' fermato al 49% dell'uso dei fondi rispetto al 66% della media europea. E' vero che c'e' stata un'accelerazione ma siamo ancora in ritardo''. Per questo, ha aggiunto Delrio, ''ora l'Ue ci chiede di rafforzare le azioni di partneriato e di definire una migliore capacita' amministrativa nella gestione dei fondi''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4