lunedì 05 dicembre | 17:47
pubblicato il 02/lug/2014 13:25

Ue: Buccarella (M5S), Grillo ha denunciato problema gia' emerso nel 2007

(ASCA) - Roma, 2 lug 2014 - ''Da uomo del Sud condivido la provocazione di Beppe Grillo sul pessimo utilizzo (per usare un eufemismo) dei fondi europei destinati all'Italia. Fondi che sempre piu' spesso sono oggetto di frodi, sprechi, episodi di corruzione che vedono coinvolti anche le organizzazioni mafiose che imperversano da Sud a Nord''.

Cosi' il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato, Maurizio Buccarella, replica alle accuse di vari esponenti di Pd, Scelta Civica, Pdl che hanno stigmatizzato la ''giusta denuncia di Beppe Grillo a Strasburgo contro le frodi comunitarie''. ''Tra l'altro l'Italia ha assorbito negli ultimi 7 anni solo il 51,9% delle risorse stanziate. Per quanto riguarda l'utilizzo illecito di fondi ricordo quanto ha dichiarato Giovanni Kessler direttore generale dell'OLAF, l'ufficio antifrode europeo'', continua Buccarella, citando il funzionario europeo. ''La Sicilia e' una delle regioni dove si e' investigato molto e dove gli interessi mafiosi sui fondi europei sono innegabili - ha dichiarato Kessler - dal momento che le organizzazioni mafiose hanno ancora un certo controllo del territorio e sopratutto ora che i fondi europei sono i soli fondi pubblici che circolano''. ''In generale pero' in Italia non c'e' ancora un sufficiente uso legittimo e accorto dei fondi europei - ha concluso Kessler - non ci sono ancora sufficienti controlli. Ma l'Olaf ha un'eccellente collaborazione con la Guardia di Finanza e le Procure italiane''. ''Invitiamo i vari esponenti di Pd, Pdl, Udc che oggi si stracciano le vesti e lanciano strali a andare a fondo del vero problema: le frodi comunitarie ed il loro utilizzo da parte delle organizzazioni mafiose da Sud a Nord'', continua Buccarella. ''Vadano a rileggersi le identiche denunce e provocazioni che Grillo fece il 14 novembre 2007 a Strasburgo invitato a parlare di questo problema insieme ad un altro uomo del Sud Luigi De Magistris (oggi sindaco di Napoli) ed a Marco Travaglio'', continua il capogruppo M5S. Denuncio' Grillo il 14 novembre 2007 da Strasburgo: ''Sono venuto qui, fino a Strasburgo, per chiedervi aiuto. Per supplicare l'Unione Europea di non erogare piu' finanziamenti all'Italia. I soldi che arrivano dall'Europa aumentano la metastasi che sta divorando il mio Paese. Nel 2006 l'Italia ha utilizzato illecitamente denaro dall'Unione europea, l'ha quindi truffata, per 318 milioni e 104 mila euro con 1.221 casi denunciati. Ha migliorato in un solo anno la sua performance di 90 milioni di euro. Siamo primi in Europa....

Primi nelle frodi. L'Italia froda nei fondi agricoli. Froda nei fondi strutturali per lo sviluppo delle aree piu' arretrate. E mi sto riferendo unicamente alle frodi accertate. Dalla Comunita' Europea arrivano ogni anno in Italia miliardi di euro. Che fine fanno?''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari