sabato 03 dicembre | 06:04
pubblicato il 29/dic/2011 20:15

Ue/ Berlusconi attacca 'Merkozy': Italia non sarà loro succube

"Hanno imposto soluzioni che si stanno rivelando sbagliate"

Ue/ Berlusconi attacca 'Merkozy': Italia non sarà loro succube

Roma, 29 dic. (askanews) - Durissimo attacco dell'ex premier Silvio Berlusconi all'asse franco tedesco di Angela Merkel e Nicolas Sarkozy. Ai quali, pur senza nominarli, imputa di aver "imposto" soluzioni "sbagliate" all'Europa per loro "egoismi nazionali" e "calcolo elettorale". In un audiomessaggio ai Promotori della Libertà, il leader del Pdl afferma: "L'Italia che noi amiamo deve essere un Paese forte e libero, orgoglioso della propria identità e della propria autonomia di governo, mai succube delle agenzie di rating e della burocrazia europea. E tanto meno succube di quei capi di governo che per calcolo elettorale hanno preteso di sostituirsi all'Unione Europea e di imporre degli egoismi nazionali che hanno spacciato per giuste soluzioni comuni che si stanno rivelando sbagliate nel metodo e nel merito". A giudizio di Berlusconi, la crisi dell'euro "non finirà fino a quando l'euro rimarrà una moneta anomala senza una banca centrale pagatore di ultima istanza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari