lunedì 20 febbraio | 14:34
pubblicato il 13/set/2013 18:57

Udc: Cesa, c'e' spazio per costruire area moderata

Udc: Cesa, c'e' spazio per costruire area moderata

(ASCA) - Chianciano Terme (Si), 13 set - ''Lo spazio per costruire finalmente un'area moderata in Italia si sta aprendo e noi, noi dell'Udc siamo e saremo un mattone indispensabile di questa costruzione. Senza di noi il fronte moderato non vince! E lo si e' visto nelle elezioni amministrative prima dell'estate - che hanno certificato con i numeri una nostra importante ripresa''.

Lo ha detto il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa, aprendo la Festa popolare del partito a Chianciano Terme (Si).

Secondo Cesa, ''sono bastati pochi giorni dopo le elezioni per vedere sgretolato il rapporto tra il Pd ed il suo alleato piu' massimalista, Vendola. E sono bastati pochi giorni per vedere crollare l'alleanza tra il Pdl e la Lega. Pensavamo di poter essere noi a chiudere la stagione del bipolarismo sbracato degli ultimi venti anni, con la cultura delle alleanze e delle larghe intese. E invece e' stato Grillo a farlo, con l'antipolitica, la voglia di chiudere si' una stagione ma prima di tutto con una protesta anziche' con una nuova proposta''. Pero', ''la sordita' del movimento di Grillo, il suo ostinato rifiuto di fare qualcosa di concreto per il Paese oltre a salire sui tetti, dimostra che e' arrivato davvero il momento per l'Italia di provare a trasformare il proprio sistema politico in una sana e moderna democrazia dell'alternanza''.

''Noi - ha ricordato - comunque una strada l'abbiamo intrapresa, consapevoli appunto che l'intero sistema politico e' in fase di totale metamorfosi. Il Pd sembra pronto a vendere l'anima al diavolo pur di vincere. E il diavolo in questo caso per molti di quello stesso partito - lo pensano loro - sarebbe Renzi. Non ci vuole uno scienziato per capire che la stragrande maggioranza della classe dirigente del partito non lo vorrebbe alla guida del Pd e lo considera un corpo estraneo alla propria storia. Lo soffrono, ma si accalcano per salire sul suo carro. Solo che se il Pd rinuncia alla propria anima, se si affida all'uomo solo al comando anziche' alle idee, io credo sia condannato a perdersi''. Pero' ''anche il fronte della destra e' in pieno cambiamento''. E se ''molti analisti pensano che la stagione di Berlusconi stia per finire'', secondonil segretario Udc ''visto quello che e' accaduto negli ultimi vent'anni, penso che sia pure in ruoli diversi sara' ancora presente''.

afe/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia