mercoledì 07 dicembre | 21:45
pubblicato il 22/gen/2014 14:57

Udc: a Firenze iniziativa per 'scossa' a vertici partito

(ASCA) - Firenze, 22 gen 2014 - Parte dalla Toscana la 'scossa' diretta ai vertici romani dell'Udc. Il partito regionale ha organizzato a Firenze l'iniziativa, a carattere nazionale, dal titolo ''Il coraggio di ricominciare'' che si terra' sabato prossimo.

''Siamo preoccupati - afferma Lorenzo Zirri a nome dell'Udc toscano - in quanto il partito nazionale, sempre piu' refrattario alle indicazioni provenienti dai territori, si e' chiuso dentro un fortino in attesa degli eventi. Di fronte alla nuova proposta di legge elettorale, in una condizione economica e politica precaria per il Paese, non e' piu' possibile rimandare quelle scelte significative sul nostro futuro. A Firenze vogliamo favorire un confronto su tre punti principali.

In primis: il congresso nazionale, che si dovra' svolgere all'insegna della discontinuita', in cui si dovra' indicare la linea politica, una nuova classe dirigente e la collocazione in vista di possibili alleanze. Punto secondo: la modifica allo statuto del partito, in cui l'organizzazione sia fondata su base regionale e retta da un patto federativo nazionale. Questa necessita'deriva anche dalla prevista riforma costituzionale del Senato che lo trasformera'in una Camera di rappresentanza delle Regioni e delle Autonomie.

L'ultimo punto: la forte mobilitazione nazionale per restituire ai cittadini elettori la possibilita' di scegliere i propri rappresentanti nelle istituzioni. E' di una gravita' inaudita che Renzi, dopo aver criticato il Porcellum nato in Toscana, abbia proposto, in accordo con Berlusconi, una legge elettorale che prevede i nominati in Parlamento. Non ci possono continuare a dire che le preferenze sono l'origine di tutti i mali della politica quando nei Comuni si vota con le preferenze, nelle Regioni sempre con le preferenze, e siamo d'accordo con Rossi per reintrodurle anche in Toscana, e nelle prossime elezioni al Parlamento europeo si votera' con le preferenze. L'unica eccezione - conclude Zirri - e' rappresentata dalle modalita' di voto per le elezioni politiche''.

com-afe/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni