martedì 21 febbraio | 06:54
pubblicato il 03/mar/2014 20:10

Ucraina: Serracchiani, posizione Governi sia ferma ed unita

(ASCA) - Trieste, 3 mar 2014 - ''Gli sviluppi della crisi in Ucraina sono molto preoccupanti e richiedono che la posizione dei Governi europei sia ferma e unitaria''. Lo afferma Debora Serracchiani, della segreteria nazionale del Pd.

''Proprio perche' le conseguenze di un precipitare incontrollato della situazione potrebbero essere gravissime - ha proseguito Serracchiani - occorre esercitare la massima pressione per portare al piu' presto la crisi nell'ambito degli organismi internazionali. L'azione dell'Italia e degli alleati risponde adeguatamente alla necessita' di lanciare un messaggio chiaro alla Russia, che dovrebbe smettere di ricorrere alla forza con una disinvoltura a dir poco inquietante''.

''Riconosciamo nella Russia un importante partner commerciale - ha aggiunto Serracchiani - cui ci uniscono anche solidi legami culturali, ma dobbiamo anche considerare i legittimi diritti dei popoli a scegliersi il loro destino senza temere i tank sulla soglia di casa o peggio - ha concluso - gia' dentro i confini''.

fdm/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia