giovedì 08 dicembre | 13:12
pubblicato il 04/set/2014 18:37

Ucraina, Pini (Ln): no invio armi a Kiev, Italia medi con Russia

(ASCA) - Roma, 4 set 2014 - "Ora che Rasmussen ha chiarito l'autonomia decisionale degli stati sull'invio di armi all'Ucraina, sarebbe opportuno che l'Italia si chiamasse fuori da ogni invio di dotazioni, o peggio di uomini, a Kiev e prendesse in mano il ruolo chiave di mediatore con la Russia, per una soluzione pacifica dello scenario di crisi". Lo dichiara in una nota il deputato leghista Gianluca Pini, vicepresidente del gruppo, a seguito delle parole del segretario generale Nato al summit di Newport "L'invio di armi a Kiev - aggiunge - sarebbe dannoso e controproducente, e aggraverebbe inutilmente la tensione. Il Paese ha ora l'occasione storica di giocare da protagonista nella ricomposizione della vicenda ucraina".

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni