venerdì 24 febbraio | 13:31
pubblicato il 04/set/2014 18:37

Ucraina, Pini (Ln): no invio armi a Kiev, Italia medi con Russia

(ASCA) - Roma, 4 set 2014 - "Ora che Rasmussen ha chiarito l'autonomia decisionale degli stati sull'invio di armi all'Ucraina, sarebbe opportuno che l'Italia si chiamasse fuori da ogni invio di dotazioni, o peggio di uomini, a Kiev e prendesse in mano il ruolo chiave di mediatore con la Russia, per una soluzione pacifica dello scenario di crisi". Lo dichiara in una nota il deputato leghista Gianluca Pini, vicepresidente del gruppo, a seguito delle parole del segretario generale Nato al summit di Newport "L'invio di armi a Kiev - aggiunge - sarebbe dannoso e controproducente, e aggraverebbe inutilmente la tensione. Il Paese ha ora l'occasione storica di giocare da protagonista nella ricomposizione della vicenda ucraina".

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech