domenica 26 febbraio | 09:06
pubblicato il 15/lug/2013 14:11

Tv: Boldrini, no Rai a Miss Italia scelta moderna e civile

Tv: Boldrini, no Rai a Miss Italia scelta moderna e civile

(ASCA) - Milano, 15 lug - La decisione della Rai di rinunciare a trasmettere Miss Italia rappresenta ''una scelta moderna e civile''. Lo ha sottolineato la presidente della Camera, Laura Boldrini, intervenendo a Milano in un convegno dedicato alla violenza sulle donne. ''Spero che le ragazze italiane - ha aggiunto la terza carica dello Stato - possano avere, per farsi apprezzare, altre possibilita' anche televisive che non quella di sfilare numerate''. Dalla Boldrini anche l'auspicio che l'esempio Rai possa essere seguito da altre reti televisive. Perche' ''e' una nostra negativa anomalia questa deformazione pubblicitaria della donna. In giro per l'Europa - ha insistito - non e' abituale usare donne seminude per vendere yogurt, televisori, valigie.

Cosi' come sarebbe difficile vedere in onda uno spot in cui papa' e bambini stanno seduti a tavola mentre la mamma in piedi serve tutti''.

fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech