mercoledì 22 febbraio | 12:32
pubblicato il 14/apr/2014 12:00

Tutti M5S i più poveri in Senato, Petrocelli record: -296 euro

De Cristofaro e Petraglia di Sel unici non grillini in classifica

Tutti M5S i più poveri in Senato, Petrocelli record: -296 euro

Roma, 14 apr. (askanews) - Sono quasi tutti del MoVimento Cinque Stelle i componenti più poveri del Parlamento. Con il record di Vito Petrocelli: cinquant'anni, di professione geologo, nel 2012 ha prodotto addirittura un reddito negativo, -296 euro. Tre i senatori che invece non hanno proprio presentato la dichiarazione dei redditi, spiegando di non aver percepito alcun introito: la disoccupata di Sel Alessia Petraglia, e le grilline Daniela Donno (precaria) e Vilma Moronese (anche lei disoccupata). L'ex M5S Monica Casaletto, web designer ora al Misto, ha invece spiegato di essere a carico del coniuge, visto che anche per lei il reddito è pari a zero. E zero è anche il reddito dell'altro non grillino presente nella classifica dei più poveri di palazzo Madama: il funzionario di partito Peppe De Cristofaro, eletto (e dipendente) con Sel. Ma tolti Petraglia e De Cristofaro, il resto della classifica è tutto a Cinque Stelle: c'è l'avvocato Cristina De Pietro che ha dichiarato un imponibile di 1.000 euro tondi tondi; l'imprenditore Enrico Cappelletti con 3.440 euro; l'insegnante e interprete Michela Montevecchi con 5.013. E ancora: gli avvocati Francesco Molinari (5.314 euro) e Michele Giarrusso (7.248), l'impiegata Laura Bottici (6.705 euro), fino all'ingegnere Andrea Cioffi, che dichiara un reddito complessivo di 7.636 euro, ma tutto da lavoro dipendente: l'imponibile è dunque zero, e la categoria è quella dei cosiddetti 'incapienti'. Anche a Montecitorio la maggior parte dei grillini, a partire dall'attuale capogruppo Giuseppe Brescia e dal vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, non possiedono nulla. Alessandro Di Battista dichiara di aver guadagnato solo 3.176 euro. Dichiara zero però anche il deputato del Pd Leonardo Impegno che in compenso possiede una casa a Napoli mentre è di soli 846 euro il reddito imponibile del giovanissimo democratico Enzo Lattuca, classe 1988. Tra i grillini della Camera tuttavia c'è anche chi ha un reddito più che dignitoso: la siciliana Giulia Grillo, professione medico legale, dichiara 62.420 euro e Mattia Fantinati, ingegnere, 58.724 euro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%