mercoledì 18 gennaio | 03:34
pubblicato il 14/apr/2014 12:00

Tutti M5S i più poveri in Senato, Petrocelli record: -296 euro

De Cristofaro e Petraglia di Sel unici non grillini in classifica

Tutti M5S i più poveri in Senato, Petrocelli record: -296 euro

Roma, 14 apr. (askanews) - Sono quasi tutti del MoVimento Cinque Stelle i componenti più poveri del Parlamento. Con il record di Vito Petrocelli: cinquant'anni, di professione geologo, nel 2012 ha prodotto addirittura un reddito negativo, -296 euro. Tre i senatori che invece non hanno proprio presentato la dichiarazione dei redditi, spiegando di non aver percepito alcun introito: la disoccupata di Sel Alessia Petraglia, e le grilline Daniela Donno (precaria) e Vilma Moronese (anche lei disoccupata). L'ex M5S Monica Casaletto, web designer ora al Misto, ha invece spiegato di essere a carico del coniuge, visto che anche per lei il reddito è pari a zero. E zero è anche il reddito dell'altro non grillino presente nella classifica dei più poveri di palazzo Madama: il funzionario di partito Peppe De Cristofaro, eletto (e dipendente) con Sel. Ma tolti Petraglia e De Cristofaro, il resto della classifica è tutto a Cinque Stelle: c'è l'avvocato Cristina De Pietro che ha dichiarato un imponibile di 1.000 euro tondi tondi; l'imprenditore Enrico Cappelletti con 3.440 euro; l'insegnante e interprete Michela Montevecchi con 5.013. E ancora: gli avvocati Francesco Molinari (5.314 euro) e Michele Giarrusso (7.248), l'impiegata Laura Bottici (6.705 euro), fino all'ingegnere Andrea Cioffi, che dichiara un reddito complessivo di 7.636 euro, ma tutto da lavoro dipendente: l'imponibile è dunque zero, e la categoria è quella dei cosiddetti 'incapienti'. Anche a Montecitorio la maggior parte dei grillini, a partire dall'attuale capogruppo Giuseppe Brescia e dal vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, non possiedono nulla. Alessandro Di Battista dichiara di aver guadagnato solo 3.176 euro. Dichiara zero però anche il deputato del Pd Leonardo Impegno che in compenso possiede una casa a Napoli mentre è di soli 846 euro il reddito imponibile del giovanissimo democratico Enzo Lattuca, classe 1988. Tra i grillini della Camera tuttavia c'è anche chi ha un reddito più che dignitoso: la siciliana Giulia Grillo, professione medico legale, dichiara 62.420 euro e Mattia Fantinati, ingegnere, 58.724 euro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa