mercoledì 18 gennaio | 13:50
pubblicato il 09/apr/2016 13:11

Turismo, Renzi: basta raccontare Italia come Paese che non va

"Con continuo coro di lamentele non lo rilanceremo"

Turismo, Renzi: basta raccontare Italia come Paese che non va

Roma, 9 apr. (askanews) - "Bisogna smettere di raccontare l'Italia come un Paese in cui non va bene niente. Se continuiamo ad avere un costante coro di lamentele per cui l'Italia è il Paese in cui non funziona mai niente non rilanceremo mai il turismo". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, agli Stati generali del turismo a Pietrarsa (Napoli).

"Quello che serve - ha detto - non è discutere di turismo congressuale, museale, di crociere, questo lo stiamo facendo: noi mettiamo per la prima volta 1 miliardo di euro sui beni culturali perchè è allucinante che strutture come i Grandi Uffizi e Brera siano nelle mani delle procedure burocratiche. Noi i denari per le opere pubbliche li mettiamo".

Però "il nostro problema è un altro" perché "una modalità tipica degli ultimi 30 anni è stata che le discussioni nei talk show, negli editoriali, nelle discussioni politiche e tra gli addetti ai lavori sono state incentrate sulle cose che non vanno. Avete mai visto un direttore commerciale che dice: dovrei vendervi questo prodotto che fa schifo? Guardate le rassegne stampa sul turismo. E' evidente che ci sono cose da migliorare, è evidente che ci vuole una gestione molto forte, una promozione turistica che non può che tornare a livello nazionale. Però - ha concluso - se continueremo a credere alla lunga lista di persone che quando c'è un dato guardano solo al dato negativo, che vedono solo il bicchiere non mezzo vuoto ma un quarto vuoto, non rilanceremo mai il turismo".

Tra i giovani, ha concluso, c'è la "sensazione di una Italia e di una Europa prive di futuro, come se il futuro fosse una minaccia, e gli attentati hanno dato una mano in questo. Mi fa male quando dicono che io faccio un racconto ottimista: io voglio fare un racconto del Paese per quel che è, molto migliore di quanto visto negli ultimi anni. Le cose le stiamo cambiando ma finchè non ci sarà un riscatto dell'orgoglio italiano non ripartirà il turismo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa