venerdì 24 febbraio | 02:42
pubblicato il 24/gen/2014 12:00

Tribunale di Salerno dichiara decaduto il sindaco De Luca

Incompatibilità viceministro Infrastrutture

Tribunale di Salerno dichiara decaduto il sindaco De Luca

Roma, 24 gen. (askanews) - Il Tribunale di Salerno ha dichiarato decaduto dalla carica di sindaco della città campana Vincenzo De Luca, per "incompatibilità" con l'incarico di governo. La decisione è stata presa dalla I sezione civile con sentenza del 21 gennaio scorso, accogliendo il ricorso dei parlamentari M5s Silvia Giordano, Andrea Cioffi e Girolamo Pisano. "La dott.ssa Giulia Carleo, presidente del collegio - ha spiegato su Facebook la stessa Giordano - dichiara sussistente la causa di incompatibilità in capo al Dott. Vincenzo De Luca, eletto sindaco del Comune di Salerno nel maggio 2011 e nominato Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in data 3 maggio 2013 con DPR 3 maggio 2013. La giustizia è costretta ad intervenire laddove non arriva il buon senso di una persona che avrebbe potuto agire nel rispetto della Legge già da tempo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech