venerdì 09 dicembre | 16:57
pubblicato il 08/ott/2014 07:34

Trattativa stato-mafia, Napolitano teste e Riina assisterà

Giovedì la decisione della Corte d'Assise di Palermo: anche Leoluca Bagarella e l'ex presidente del Senato Mancino

Trattativa stato-mafia, Napolitano teste e Riina assisterà

Palermo, 8 ott. (askanews) - La Procura di Palermo non si opporrà alla richiesta dei boss Totò Riina e Leoluca Bagarella, e dell'ex presidente del Senato Nicola Mancino, di assistere all'audizione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in qualità di teste nell'ambito del processo sulla trattativa Stato mafia in programma il prossimo 28 ottobre al Quirinale. Secondo quanto riferito da fonti della Procura palermitana, infatti, i pm hanno depositato una memoria alla Corte d'Assise, dando il parere favorevole alla partecipazione degli imputati all'audizione per la quale, al momento, è prevista la sola partecipazione, oltre che del collegio giudicante, dei pm e dei legali. Giovedì è prevista la pronuncia definitiva della Corte d'Assise presieduta dal giudice Alfredo Montalto. Xpa

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina