martedì 24 gennaio | 12:54
pubblicato il 14/mar/2014 14:29

Trasporti/Senato: privatizzazione Enav, si attende confronto con Tesoro

(ASCA) - Roma, 14 mar 2014 - Nulla di fatto in commissione Lavori pubblici del Senato sulla privatizzazione di Enav. La commissione ha proseguito la discussione sia martedi' che mercoledi', decidendo pero' di rinviare la votazione del parere volendo prima ascoltare il ministro dell'Economia e delle Finanze in proposito. Audizione da organizzare in tempi rapidi e che potrebbe servire anche a capire le intenzioni del governo in merito alla privatizzazione del gruppo Ferrovie dello Stato che molti organi di stampa danno come imminenti.

Nell'illustrare la proposta di parere favorevole con condizioni e osservazioni, il relatore Marco Filippi (Pd) - nominato dopo che il senatore Vincenzo Gibiino (FI-Pdl) ha rimesso il suo mandato di relatore - ha sottolineato l'importanza della condizione che subordina la privatizzazione di Enav SpA al preventivo riordino delle competenze di regolazione esercitate dallo Stato nel settore dell'aviazione civile, affidando le funzioni di definizione del quadro normativo e di esercizio del controllo all'Autorita' di regolazione dei trasporti, e quelle di tipo gestionale a un diverso soggetto che unifichi le competenze attualmente svolte da Enav, Enac e Assoclearance. Enti che, secondo il senatore del M5S Andrea Ciuffi, una volta unificate le competenze andrebbero soppressi per evitare inutili duplicazioni. Nella proposta di parere si invita anche il governo ''ad adottare adeguate misure di prevenzione di possibili conflitti di interesse tra gli eventuali acquirenti delle quote, vigilando con attenzione sulle caratteristiche dei soci entranti nel capitale'' e si sottolinea l'esigenza di ''garantire il mantenimento delle funzioni di interesse pubblico in materia di navigazione aerea attualmente affidate a ENAV SpA (e, in futuro, a un eventuale diverso soggetto), adottando tutti gli opportuni meccanismi di controllo e di verifica affinche' la cessione delle quote della societa', specie per importi rilevanti e nel caso di trattativa diretta, non interferisca con il corretto espletamento di tali funzioni''.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
L.elettorale
L.elettorale, Grasso: riforma dovrà attendere motivazioni Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4