martedì 28 febbraio | 11:42
pubblicato il 13/gen/2014 14:01

Trasporti/Camera: dl Destinazione Italia, le misure per il settore aereo

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - Stop alla doppia imposizione dell'addizionale comunale sui diritti d'imbarco per i passeggeri in transito negli scali nazionali se provenienti da scali domestici; misure trasparenti per l'erogazione di contributi da parte dei gestori aeroportuali ai vettori per l'avvio di nuove rotte; rifinanziamento fino al 2018 del Fondo speciale per il sostegno del reddito e dell'occupazione del personale del settore del trasporto aereo. Sono alcune delle misure che toccano il settore del trasporto aereo contenute nel decreto-legge 145/2013 che detta interventi urgenti di avvio del Piano ''Destinazione Italia'', per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, per la riduzione dei premi Rc auto, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonche' misure per la realizzazione di opere pubbliche ed Expo 2015, all'esame per tutta la settimana delle commissioni riunite Finanze e Attivita' produttive della Camera.

In particolare, il dl prevede (all'articolo 13) che i gestori aeroportuali che erogano contributi, sussidi o qualsiasi forma di emolumento ai vettori aerei ''in funzione dell'avviamento e sviluppo di rotte destinate a soddisfare e promuovere la domanda nei rispettivi bacini di utenza'' adottino procedure di scelta del beneficiario ''concorrenziali, trasparenti e tali da garantire la piu' ampia partecipazione dei vettori potenzialmente interessati'' secondo modalita' stabilite in apposite linee guida che il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e' chiamato a definire entro 30 giorni dall'entrata in vigore del dl. In tema di addizionale comunale sui diritti d'imbarco - istituita dalla Finanziaria 2004 per l'importo di 1 euro poi lievitato fino ai 6,50 euro attuali - si stabilisce che non sia dovuta ''dai passeggeri in transito negli scali aeroportuali nazionali, se provenienti da scali domestici''.

Lo stesso vale per l'addizionale commissariale per Roma Capitale - un ulteriore euro che grava sui passeggeri con voli che originano e transitano sugli scali di Fiumicino e Ciampino - da cui sono esclusi solo i viaggiatori in transito con origine e destinazione domestica. Viene poi prorogato al 31 dicembre 2018 il Fondo speciale del personale del trasporto aereo conservando, dal primo gennaio 2016, il suo finanziamento tramite quota parte dell'addizionale sui diritti di imbarco che sara' aumentata con apposito decreto da emanare entro il 31 ottobre 2015.

Infine, si stabilisce che per il 2014 le indennita' di volo non concorrano alla determinazione del reddito ai fini contributivi. lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech