venerdì 24 febbraio | 09:13
pubblicato il 02/mag/2014 11:31

Trasporti/Camera: blocco spazio aereo Blue Med, urgente si' a ratifica

(ASCA) - Roma, 2 mag 2014 - Accelerare l'approvazione definitiva del ddl di ratifica ed esecuzione dell'Accordo per la creazione del blocco funzionale di spazio aereo Blue Med tra Italia, Cipro, Grecia e Malta fatto nel 2012 (gia' licenziato dal Senato) per non aggravare la posizione del nostro paese su cui pende una procedura d'infrazione proprio per la mancata esecuzione dell'accordo. A sottolinearlo Giorgio Brandolin (Pd), relatore del ddl 2280 in commissione Trasporti della Camera chiamata a esprimere un parere in sede consultiva da trasmettere alla commissione Affari esteri. Il deputato del Pd - che ha preannunciato la predisposizione di un parere favorevole da votare martedi' prossimo - ha ricordato che il blocco Blue Med - costituito da Italia, Grecia, Cipro e Malta - interessa l'area centro-orientale del Mediterraneo e prevede, a differenza degli altri FAB, il coinvolgimento attivo anche di Stati non appartenenti all'Unione europea. Partecipano infatti a Blue Med anche Tunisia, Egitto ed Albania come partner associati, e il Regno di Giordania e il Libano come osservatori. Oltre a Blue-Med - la cui supervisione in Italia e' stata affidata all'Ente nazionale per l'aviazione civile - e' prevista l'istituzione di altri otto FAB, di cui risultano gia' costituiti il blocco tra Irlanda e Regno Unito e quello tra Danimarca e Svezia. Sono in corso di realizzazione il blocco baltico (Lituania e Polonia), il blocco del Danubio (Bulgaria e Romania), il blocco dei Balcani occidentali e dell'Europa centrorientale (Austria, Bosnia e Erzegovina, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia e Slovenia), il blocco tra Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Olanda e Svizzera), il blocco del Nord Europa (Estonia, Lettonia, Finlandia e Norvegia) e il blocco tra Spagna e Portogallo. L'accordo si colloca all'interno del processo di completamento del Cielo Unico europeo che mira a portare i servizi europei di gestione del traffico aereo (ATM - Air Traffic Management) ad un livello di elevata efficienza, in termini di prestazioni, gestione economica, qualita', sicurezza e protezione ambientale, oltre che ad aprire gradualmente i rispettivi mercati del trasporto aereo e ad assicurare il rispetto di alcuni omogenei principi di concorrenza. Ogni FAB costituisce una porzione di spazio aereo piu' ampia di quella nazionale, all'interno della quale il traffico aereo sara' gestito con requisiti tecnici ed operativi armonizzati. Cio' permettera' di semplificare e rendere omogenee le modalita' di gestione del traffico aereo, superando la frammentazione relativa alle specificita' tecniche ed operative proprie di ciascun gestore nazionale.

L'istituzione e la piena operativita' dei blocchi funzionali di spazio aereo avranno di conseguenza l'effetto di migliorare la gestione del traffico aereo, limitarne i costi e assicurare, attraverso una razionalizzazione delle rotte di volo, una significativa diminuzione dell'impatto ambientale dei voli stessi. Il ddl di ratifica e' stato anche esaminato, sempre in sede consultiva, dalla commissione Giustizia che ha espresso un parere favorevole e dalla commissione Politiche Ue che ha avviato l'esame rinviando il seguito a martedi' della prossima settimana. lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech