lunedì 05 dicembre | 06:18
pubblicato il 14/mar/2013 16:35

Toscana: Rossi, senza garanzie per Cig e alluvione rinuncio...(1 Upd)

(ASCA) - Firenze, 14 mar - ''Rinuncio a ritirare il mio stipendio finche' non saro' in grado di indennizzare le imprese danneggiate dall'alluvione e di dare certezze alle migliaia di lavoratori in Cig in deroga per tutto il 2013''.

Lo afferma su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana. ''Le parole - aggiunge - non bastano piu', i politici per essere credibili, oltre all'impegno, devono saper metterci anche del proprio''.

''Non si puo' andare avanti cosi' - sottolinea il presidente - L'assenza di un governo e i ritardi della burocrazia hanno gettato nella disperazione decine di migliaia di famiglie in Toscana. Due casi fra tutti mi sembrano emblematici. In Toscana 12.500 cassaintegrati sono disperati perche' senza alcuna entrata da almeno 4 mesi. Di questi ben 2.500 da settembre non hanno ricevuto neppure un euro. Anche se qualcosa si sta muovendo, rimane ancora aperta la questione del completamento del pagamento del 2012 e la copertura degli ammortizzatori in deroga per tutto il 2013, perche' le risorse stanziate sono assolutamente insufficienti.E poi, ancora oggi, a piu' di tre mesi dall'alluvione che ha colpito la Toscana nel 2012, ben 844 imprese e oltre 2.500 famiglie non hanno avuto alcun contributo dallo Stato per far fronte ai danni subiti. Le uniche risorse sono state quelle della Regione. Il governo non ha ancora trasferito i soldi stanziati dal Parlamento (250 milioni per tutte le regioni, di cui 110 destinati alla Toscana) perche' manca la firma del Presidente del consiglio sul decreto. In piu' non e' chiaro se sara' possibile destinare, come piu' volte ho richiesto e sollecitato, il 25% di queste risorse per indennizzare le imprese e le famiglie colpite. La nostra - sono sempre parole del presidente - sara' una battaglia contro l'indifferenza di uno Stato che non riesce ad essere vicino e sensibile alla gente che soffre. Avevamo anche chiesto il rinvio del pagamento delle tasse per le famiglie e le imprese alluvionate, ma questa richiesta non e' stata accolta''.

afe/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari