lunedì 27 febbraio | 20:13
pubblicato il 16/gen/2011 16:34

Torino/ Fassino inaugura la campagna per le primarie a sindaco

Le amministrative torinesi avrano eco nazionale

Torino/ Fassino inaugura la campagna per le primarie a sindaco

Torino, 16 gen. (askanews) - Sceglie il Lingotto Piero Fassino per dare il via ufficiale alla propria campagna elettorale in vista delle primarie del centrosinistra che porteranno all'individuazione del candidato sindaco e che si svolgeranno a Torino il 27 febbraio. E sceglie anche il titolo di un popolare film di Clint Eastwood "Gran Torino" del 2008, portatore di un messaggio di tolleranza. Uno slogan che vuol dire "scommettere su una città che sia all'altezza della sua grandezza". Sa che la sfida che lo attende non sarà semplice e cita Vittorio Foa, che amava dire che le sfide sono anche formidabili occasioni. Sale sul palco commosso, perché la sala Gialla del Lingotto è stracolma e molta gente non è neppure riuscita ad entrare. Mentre le prime file sono tutte occupate da personaggi dell'industria e della politica: da Carlo De Benedetti a Luciano Violante, da Livio Turco a Enrico Salza, da Angelo Benessia a Paolo Cantarella. E c'è anche la moglie: Anna Serafini. "Torino è la città che sta nel mio cuore - ha detto - è la mia citta'. Questa candidatura è un atto d'amore verso Torino. Penso sia giusto mettere a disposizione la mia esperienza, ciò che ho conosciuto, imparato e realizzato e che possa consentire di dare a Torino una guida forte e autorevole. Essere sindaco di Torino non è meno importante che fare il ministro, perche' vuol dire essere a capo di una grande citta' che pesa su destino dell'Italia". Il messaggio è per coloro che pensano che un politico avvezzo ai palazzi romani, sia troppo lontano dalla realtà locale. Non svela ancora il suo programma, ma dice di avere in mente tre parole chiave: innovazione, fraternità, accoglienza. E ribadisce che le amministrative torinesi della prossima primavera avranno una forte eco nazionale."Considerata la crisi politica e morale in atto, nel crepuscolo di una destra non piu' all'altezza" per Fassino le elezioni torinesi rilanceranno la questione del Nord.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech