sabato 03 dicembre | 04:10
pubblicato il 13/gen/2014 15:26

Torino: Esposito, sto pensando se lasciare politica.Prima famiglia(1upd)

Torino: Esposito, sto pensando se lasciare politica.Prima famiglia(1upd)

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - ''Non vivo solo, ho tre figli piccoli, una bimba di tre mesi, una moglie non so se ho piu' voglia di far vivere loro questo stillicidio. Sto seriamente pensando che forse dovro' accettare l'invito e tornarmene a lavorare in prefettura, basta che possa far stare tranquilla la mia famiglia''. Cosi' Stefano Esposito, senatore del PD, dopo l'ennesima intimidazione ai suoi danni, con le tre bottiglie molotov lasciata all'ingresso di casa, intervenuto a Effetto Giorno, su Radio 24. ''Non e' nemmeno giusto - prosegue Esposito - che per la mia passione politica loro debbano pagare un prezzo cosi' alto. Mi rendo conto che puo' suonare come una ritirata o una sconfitta, ma non faccio politica perche' devo vivere di politica, la faccio perche' ho una passione civica. A un certo punto, prima di tutto c'e' la famiglia: tre mesi fa mi e' nata la mia ultima figlia, all'ospedale ci sono dovuto andare con la macchina blindata. Forse non ne vale la pena.

Nei prossimi giorni ne parlero' con la mia compagna e valuteremo''.

In merito al biglietto lasciato nella cassetta delle lettere e ritrovato dalla scorta, Esposito spiega che ''c'era un post scriptum che fa riferimento ad un incontro che avevo avuto venerdi' davanti a casa con una persona. Si tratta di un giornalista piu' volte minacciato, Massimo Numa della Stampa, e questo e' un segnale che siamo osservati, non so se io o lui''.

Ma e' normale che, con tanto di scorta, una persona possa arrivare a depositare tre Molotov all'ingresso di casa sua? ''Non lo so, posso solo dire che a casa mia, dopo una serie di fatti, mi sono dotato di telecamere, spero che ci consentano di vedere chi e' stato. Per la verita' non coprono proprio tutto, perche' gia' mi sembra di vivere a Fort Knox.

Probabilmente c'e' qualche serio professionista che e' in grado di osservare i movimenti, sapere cosa faccio e quando lo faccio ed e' abbastanza temerario da decidere di fare questi atti. Questa e' la terza intimidazione direttamente a casa, ma sono diversi anni che ricevo lettere, proiettili, intimidazioni verbali''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari