martedì 21 febbraio | 13:16
pubblicato il 06/ott/2014 21:14

Tfr, Bonanni: Renzi pratichi tasse zero o sarà inaccettabile

Incontro con premier? Ci dica cosa vuol fare del governo

Tfr, Bonanni: Renzi pratichi tasse zero o sarà inaccettabile

Roma, (askanews) - Il segretario generale uscente della Cisl, Raffaele Bonanni, boccia la proposta di Renzi di inserire il Tfr nella busta paga dei lavoratori:

"Questa improvvisa proposta merita due riflessioni. La prima: voglio ricordare a Renzi che quella parte di salario differito serve alla previdenza integrativa. La seconda: se Renzi vuol fare una operazione per i consumi e per i lavoratori deve praticare tasse zero sul Tfr, diversamente più che a favore dei consumi sarà a favore delle casse dello Stato. Un ulteriore aumento delle tasse va a discapito dei lavoratori e questo non è assolutamente accettabile".

E sull'incontro dei sindacati con il premier, Bonanni risponde così:

"Ci aspettiamo non solo che Renzi intervenga sulle nostre questioni tipiche delle relazioni industriali tra parti sociali, ma ci dica cosa vuol fare del governo e dell'economia italiana".

Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Usa
Usa, Trump: media mentono su immigrazione che funziona in Svezia
Lega
Autonomia, Salvini: referendum Veneto e Lombardia in autunno
Lombardia
Regione Lombardia rinnova collaborazione con collegio guide alpine
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia