lunedì 23 gennaio | 05:52
pubblicato il 16/feb/2012 16:16

Tessere false agitano Pdl, Alfano: Se è vero stop congressi

La denuncia di Frattini: Fuori i mafiosi dal partito

Tessere false agitano Pdl, Alfano: Se è vero stop congressi

Roma, 16 feb. (askanews) - Secondo i coordinatori del Pdl esiste un meccanismo "a prova di bomba", per Angelino Alfano "i furbetti" non passeranno. Eppure il caso delle tessere false per i congressi del Pdl e di eventuali infiltrazioni criminali agita non poco i vertici di via dell'Umiltà, tanto da spingere il segretario a promettere la sospensione delle assise nel caso di riscontrate irregolarità. Ad alzare la voce, dalle colonne del Riformista, è l'ex ministro degli Esteri Franco Frattini: "Compito della Procura è individuare i mafiosi, ma compito di un partito è eliminarli dalle proprie liste, espellerli, appena sono identificati. Io, francamente, non voglio avere accanto a me, nel mio stesso partito, un affiliato alla camorra. Gli episodi legati al tesseramento sono gravissimi, e occorre intervenire presto. Alfano deve fare un appello a ripulire il partito. Noi saremo con lui". Insomma, l'invito è quello di rispettare l'impegno per quel partito degli onesti promesso da Angelino il giorno dell'insediamento al vertice del pidielle. E' proprio il segretario a intervenire, dopo i numerosi casi di tessere gonfiate o false, l'ultimo nel salernitano: "C'è una norma anti-furbetti. Sulle tessere stiamo facendo delle verifiche e nel dubbio bloccheremo tutto". Questo significa invalidare i congressi, gli chiedono: "Non faremo svolgere i congressi - è la risposta - se si riscontrano situazioni gravi dove non ci vediamo chiaro. A meno che i dirigenti locali non garantiscano che si tratti di vicende non vere. Per esempio, all'ex ministro della Giustizia Nitto Palma spetterà controllare sulle vicende in Campania". Passano pochi minuti e i coordinatori provano a rassicurare: "Ottima la dichiarazione di Angelino Alfano, che mette la parola fine sulla telenovela 'tessere del Pdl'. Nessuno può superare lo sbarramento anti-irregolarità previsto dal regolamento congressuale del Popolo della Libertà. Chi vuol mettere in ombra il grande risultato di democrazia e partecipazione del Pdl è servito. Ciò non toglie che scopriremo e puniremo chi ha cercato di sollevare polveroni e creare scompiglio nel partito per precisi interessi di bottega".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4