domenica 04 dicembre | 09:36
pubblicato il 06/giu/2014 16:05

Terzo settore: Sel a governo, no a legge delega

Terzo settore: Sel a governo, no a legge delega

(ASCA) - Roma, 6 giu 2014 - ''L'intenzione di una riforma che riordini e dia nuovo slancio al Terzo Settore e' lodevole e condivisibile. Sinistra Ecologia Liberta' si sente impegnata, in un confronto positivo con tutti i soggetti interessati, a una discussione che valuti il merito delle proposte e a dare il proprio contributo ed il proprio punto di vista''. Lo rende noto la responsabile nazionale Welfare di Sel Alessia Petraglia dopo l'incontro con il portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore, Pietro Barbieri e una rappresentanza del coordinamento nazionale del Forum composta, tra gli altri, dai rappresentanti di Arci, Acli, Anpas, Legambiente, Federconsumatori e Fish.

Nel corso dell'incontro, continua Petraglia, ci si e' confrontati sulle linee guida del governo e Sel ha ribadito la sua intenzione di dare un contributo di merito sulle misure annunciate evidenziandone al tempo stesso limiti e contraddizioni evidenti che rischiano di promettere tanto e realizzare poco o nulla.

''Non ci convince lo strumento della legge delega perche' sottrae al Parlamento, che si limita a dare solo le indicazioni generali, la discussione di merito delegandola, appunto, al governo senza peraltro avere alcun vantaggio in termini di tempo - sottolinea Petraglia -. Sarebbe piu' utile che il governo scegliesse il normale percorso parlamentare con una proposta che da subito scopra le carte e dica chiaramente cosa si vuole fare e con quali risorse. Ma il problema di fondo, su cui allo stato il testo del governo non si e' pronunciato, e' verso quale direzione si intende spingere il Terzo Settore''.

Dal 2008, si fa notare, le dieci principali voci d'investimento sociale (da quella per l'affitto a quella per i servizi all'infanzia) hanno subito tagli per oltre l'80%, lo stesso termine ''riforma del welfare'' e' stato cancellato e sostituito dalla voce ''tagli alla spesa sociale''. Per questo e' necessario costruire un nuovo modello sociale e di sviluppo e una diversa qualita' della vita, e su questo, conclude la responsabile welfare di Sel Alessia Petraglia, Sinistra Ecologia Liberta' vuole dare il suo contributo di idee e proposte.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari