martedì 17 gennaio | 16:54
pubblicato il 11/ott/2013 18:43

Terzo settore: Forum abbandona tavolo confronto con ministero Lavoro

(ASCA) - Roma, 11 ott - ''Strappo'' del Forum del Terzo Settore che ha deciso di abbandonare il Tavolo di confronto con il ministero del Lavoro.

A spiegare le decisioni della scelta il portavoce del Forum, Pietro Barbieri, che in una lunga nota sottolinea: ''Non possiamo non constatare, con disappunto, come negli ultimi anni il rapporto tra gli organismi di rappresentanza di terzo settore e gli organi istituzionali abbia subito un sostanziale arretramento rispetto alle questioni del confronto e della partecipazione democratica.

Abbiamo assistito negli scorsi anni alla chiusura dell'Agenzia per il Terzo Settore, strumento di promozione, vigilanza e controllo, fondamentale per il terzo settore, ed abbiamo sopportato le minacce di chiusura, contenute nella spending review di luglio dello scorso anno, per molti Osservatori, organismi previsti da Leggi dello Stato e sedi di confronto tra la societa' civile e le istituzioni. Ad oggi le cose non sembrano essere cambiate. Nel mese di dicembre 2012 un decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha definito il nuovo regolamento per l'elezione dei membri dell'Osservatorio nazionale dell'associazionismo che contiene elementi di per se' contraddittori e che minano gli spazi di rappresentanza per le associazioni. Nel testo, che tra l'altro non e' stato sottoposto al parere delle commissioni competenti, vengono stabilite modalita' di elezione dei membri inappropriate e illegittime secondo le quali, realta' associative grandi, devono dichiarare di avere poche centinaia di associati (con esclusione, in sostanza degli associati ai circoli affiliati e alle articolazioni territoriali della medesima associazione), con conseguenze fortemente limitative e penalizzanti rispetto al criterio della rappresentativita'.

Se a questo aggiungiamo la circolare di settembre 2013, emanata dalla direzione generale per il terzo settore e le formazioni sociali che dovrebbe avere la presunta funzione ''esplicativa'', ma che introduce invece una disciplina che contrasta con quella dettata dal regolamento, il quadro che emerge e' chiaro. Vogliamo sottolineare che il tema, vista la sua gravita', e' anche oggetto di interrogazioni parlamentari''.

''Non ci troviamo di fronte a quella situazione di dialogo, ascolto e interlocuzione con le Istituzioni rispetto alle politiche sociali, come avrebbe dovuto garantirci il Tavolo permanente di confronto istituito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali all'indomani della soppressione dell'Agenzia per il Terzo Settore- osserva Barbieri - ma ci troviamo piuttosto a svolgere un ruolo passivo, convocati dal Ministero rarissime volte, e costretti semplicemente a prendere atto di decisioni gia' assunte''.

Di qui la decisione di abbandonare il Tavolo, ''come unica possibile risposta a chi, incapace di costruire un vero dialogo basato sull'ascolto e sul confronto, ricorre a forme di partecipazione fittizie, che vanno a ledere importanti diritti costituzionali, come quello della partecipazione, per il terzo settore e per tutti i cittadini''.

com-mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Ue vuole manovra bis Italia, Gentiloni mercoledì da Merkel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Avviata Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa