sabato 21 gennaio | 05:34
pubblicato il 10/lug/2014 20:45

Terzo settore: Bonomo (Pd),rilanciato servizio civile,base per quello Ue

(ASCA) - Roma, 10 lug 2014 - ''Il governo Renzi e il Partito Democratico stanno dimostrando che cambiare l'Italia senza rinunciare al confronto e' possibile. Per la prima volta le energie e le risorse del Terzo settore sono messe in primo piano da una riforma del governo. E grazie ad essa cerca di costruire, o meglio favorire, un nuovo Welfare partecipativo, di valorizzarne il potenziale di crescita ed occupazione e, impegnandosi a separare il grano dal loglio, finanziando solo le iniziative veramente meritorie''. Cosi' la deputata del Partito Democratico Francesca Bonomo commenta il disegno di legge delega al governo per la riforma del Terzo settore e la disciplina del Servizio civile nazionale universale, licenziato oggi dal Consiglio dei Ministri.

''Ma soprattutto - continua la Bonomo - la riforma rilancia finalmente con coraggio il Servizio civile, rendendolo universale: tre anni di tempo per arrivare a garantire quest'opportunita' a una leva di 100.000 giovani tra i 18 ed i 29 anni. Finalmente si sciolgono una serie di nodi storici: l'apertura alla partecipazione per gli stranieri e i comunitari, lo status dei volontari, la programmazione triennale ed il riconoscimento delle competenze acquisite''. ''Si tratta di una riforma - prosegue la deputata Pd - che mette al centro il giovane volontario rendendo piu' flessibile la durata dell'esperienza (8 mesi prorogabili per 4), riconoscendone le competenze acquisite e cercando di facilitare percorsi lavorativi o formativi successivi. Si innova, dunque, profondamente dando l'opportunita' al ragazzo di fare un'esperienza di cittadinanza attiva non solo in Italia ma garantendogli anche uno scambio di due mesi in regime di reciprocita' in un Paese europeo che ha il servizio civile. Questa potra' essere anche una sperimentazione importante che, insieme all'interlocuzione iniziata grazie al nostro Premier in sede europea durante il nostro semestre di presidenza, potra' porre le basi per arrivare ad istituire un servizio civile europeo''.

''Non possiamo che ritenerci soddisfatti dalla riforma, visto che da inizio legislatura, con molti miei colleghi, lottavamo per non fare cancellare il servizio civile, mentre oggi viviamo un rilancio che solo un anno fa nessuno poteva immaginare. Ora il nostro percorso prosegue sui decreti attuativi della legge delega, mentre in Europa la strada comincia adesso. Sta per nascere il piu' grande esercito di giovani che lottera' per difendere il bene comune attraverso il volontariato e l'impegno civico'', conclude Francesca Bonomo.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4