venerdì 09 dicembre | 11:00
pubblicato il 02/gen/2013 20:00

Terza Repubblica: Dellai, non sara' lista di big o del Rotary

Terza Repubblica: Dellai, non sara' lista di big o del Rotary

+++Se non avremo maggioranza ci alleeremo senza populismi chi condivide progetto ricostruzione Paese+++.

(ASCA) - Roma, 2 gen - ''La lista? Non sara' lista di big o dei Rotary, rappresentera' parte importante della societa' civile; felice per presenza di Andrea Olivero e di qualche persona che opera nella Cisl: non ci limitiamo ai ceti imprenditoriali, l'Italia non e' Cernobbio''.

Lo ha affermato Lorenzo Dellai di Verso la Terza Repubblica, ospite di Checkpoint, la rubrica pomeridiana di Tgcom24.

''Monti berlusconiano? Una barzelletta ridicola; Monti come De Gasperi? C'e' di De Gasperi -ha detto Dellai- la volonta' di recuperare una concezione esigente della politica: dire la verita' e costruire la speranza possibile per la comunita'''.

Sui rapporti di forza politici dopo il voto Dellai ha spiegato che ''se non avremo maggioranza, servira' ragionamento serio senza populismi e atteggiamenti antieuropei: ci alleeremo con chi condivide le nostre idee per ricostruire insieme l'Italia''.

Sul nome della formazione politica che fa riferimento a Monti, Dellai ha affermato: ''Il nome non e' ancora stato confermato e ufficializzato, puo' anche darsi che cambi in ragione di questioni formali o di comunicazione. Sarebbe sciocco pensare che una coalizione che si e' messa insieme in poco tempo non porti con se' delle difficolta'. Abbiamo sensibilita' diverse e ci sono forze politiche che hanno dei gruppi parlamentari ma anche espressioni della societa' civile che portano un punto di vista esterno all'attuale formazione politica''. Comunque, assicura, ''non sara' una lista di big o dei Rotary, rappresentera' una parte importante della societa' civile italiana. Sono contento che ci saranno con me Andrea Olivero, Presidente della ACLI, e qualche persona che opera nella Cisl. Saranno non solo le persone piu' note ma l'Italia non e' Cernobbio, quindi non ci limitiamo ai ceti imprenditoriali'' Cesa e Buttiglione candidati? ''Penso che ci sia l'esigenza di un rinnovamento della politica e di dare una grande risposta sotto il profilo della correttezza. Questi criteri devono valere per tutti, si tratta di vedere, in questi due casi, se le posizioni personali rispondono o meno a queste esigenze. I cittadini chiedono un'attenzione particolare a questi aspetti perche' siamo in una fase difficile e la politica deve essere trasparente e pulita''. Quanto al progetto e all'incontro segreto, ''si voleva fare un incontro di discussione profonda, si e' ragionato sulla filosofia di questo progetto e si e' cercato di prospettare un'idea ambiziosa: non si tratta di fare delle liste ma di riprendere in mano alcune filiere di cultura politica che ultimamente, negli ultimi 15-20 anni, sono state un po' marginali. Non vogliamo riproporre il governo tecnico ma partire dall'esperienza del governo Monti per costruire un progetto pienamente politico e popolare''. Monti come De Gasperi? ''Le citazioni fatte da Monti sono sembrate quasi naturali, non era stonato questo riferimento degasperiano.

C'e' di De Gasperi, in Monti, la volonta' di recuperare una concezione esigente della politica: dire la verita' e costruire la speranza possibile per la comunita'. I cittadini oggi chiedono il riscontro quotidiano concreto di quello che si dice, bisogna dare l'esempio. Ridurre le tasse? Per parlare di tasse oggi servono prudenza e pudore e se c'e' una persona che puo' farlo e' proprio Monti. Occorre razionalizzare le spese e rendere credibile il paese a livello internazionale. La strada del rigore e del ripristino della serieta' e della credibilita' e' fondamentale per procedere senza demagogia ad una riduzione delle tasse.

L'imu? Va rimodulata questa tassa che e' comunque uno strumento fondamentale di finanziamento dei Comuni, va solo riequilibrata perche' incida meno sulla prima casa, soprattutto sui redditi medio-bassi''. Testamento biologico e temi etici. ''Sul versante dei temi sensibili -spiega u'Dellai- ci saranno due indicazioni fondamentali: ricercare con grande rispetto delle posizioni convergenti senza slogan e demagogia e rispettare le posizioni personali: non si puo' chiedere ai cattolici di rinunciare a sostenere le proprie posizioni. I cattolici in politica sono portatori della propria visione a prescindere dall'essere militanti o meno''. Monti berlusconiano? ''Mi sembra una barzelletta ridicola.

Il rischio -dice Dellai- e' di riproporre la situazione del '94: la gioiosa macchina da guerra e un signore che chiama a raccolta gli italiani contro i comunisti. Ma si puo' pensare che l'Italia affronti le questioni europee con questo approccio di una politica datata? Monti ha fatto bene a mettere in evidenza che c'e' nel centrosinistra italiano c'e' una componente conservatrice che ritiene che i grandi cambiamenti della societa' possano essere affrontati con metodi vecchi. Oggi non ci sono solo due proposte politiche.

Ci sono formazioni politiche che puntano al consenso dei cittadini, ma non possiamo lasciare il paese nell'ingovernabilita', quindi dopo il voto, se non avremo la maggioranza, si dovra' fare un ragionamento serio senza populismo e atteggiamenti antieuropei, dobbiamo ricostruire insieme l'Italia dal punto di vista economico ma anche civile e morale. Quindi ci alleeremo con chi condivide le nostre idee''. min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina