domenica 11 dicembre | 09:22
pubblicato il 23/mag/2014 13:12

Terrorismo: Zingaretti, paese senza memoria e' paese fragile

Terrorismo: Zingaretti, paese senza memoria e' paese fragile

(ASCA) - Roma, 23 mag 2014 - ''Un paese che non coltiva la propria memoria e' un Paese piu' fragile, e' un Paese che esattamente come un individuo rischia di divenire un malato.

Un essere umano che non ha memoria e' una persona che non e' sicura''. Parole del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in occasione dell'incontro al Teatro Argentina di Roma ''Il terrorismo raccontato ai ragazzi'' alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Come accade per gli esseri umani - ha spiegato Zingaretti - ''un Paese senza memoria e' un Paese ignorante, e' un Paese insicuro che non capisce perche accadono determinati avvenimenti e non ha termini di paragone a cui fare riferimento. Un Paese che ha una memoria forte e', al contrario, un Paese piu' forte e sicuro di se' anche nell'affrontare le sfide del presente e puo' trarre insegnamento dalla sua storia ed evitare che le circostanze del passato possano ripetersi''. Zingaretti ha poi fatto riferimento al concetto di democrazia e al suo senso.

''La democrazia - ha detto rivolgendosi ai tanti ragazzi presenti al Teatro Argentina - non deve essere mai considerata un voto burocratico o peggio un bene acquisito per sempre, ma deve essere vissuta come un orizzonte da conquistare ogni giorno, rinnovando un impegno individuale e collettivo''. E nella democrazia, del resto ''c'e' posto per tutti, per tutte le idee, eccetto quelle che per affermarsi dovono negare ad altri il diritto di esistere. E importante allora tornare a parlare di quegli anni perche' la storia della sconfitta del terrorismo e' una storia disegnata dall'impegno, delle Istituzioni, delle Forze dell'Ordine, dalla Magistratura, per smantellare la rete della violenza politica'' sottolineando il sostegno della ''reazione democratica, civile, popolare, diffusa'' che caratterizzo' quel periodo storico. Infine un ricordo per Aldo Moro e per ''il valore insostituibile della scuola pubblica italiana''.

Bet/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina