lunedì 27 febbraio | 12:09
pubblicato il 24/ago/2016 12:48

Terremoto, Renzi assicura: nessuno sarà lasciato solo

'Nel pomeriggio visiterò area. Grazie a soccorritori: si sono mossi subito'

Terremoto, Renzi assicura: nessuno sarà lasciato solo

Roma, 24 ago. (askanews) - "Non lasceremo nessuno da solo: nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione". Lo ha assicurato il premier Matteo Renzi, nelle dichiarazioni rilasciate da palazzo Chigi sul terremoto che ha colpito nella notte il Centro Italia: zone che il presidente del Consiglio visiterà "nel tardo pomeriggio", partecipando anche alle riunioni operative con le strutture coinvolte nei soccorsi.

Proprio ai soccorritori il premier rivolge il "grazie di tutto il governo e di tutti gli italiani": "A chi ha scavato a mani nude, a chi ha coordinato le prime fasi dell'emergenza che sono sempre le più difficili, a tutti quelli che strappando una persona dalle macerie hanno dimostrato quanto è grande il peso del volontariato e della Protezione Civile. Dalle 3,37 di stanotte la macchina operativa e istituzionale del volontariato si è messa in moto con grande decisione e determinazione".

Un lavoro che "continua in queste ore" perché "possiamo continuare a strappare vite umane dalle macerie e restituire speranza a quei territori così duramente colpiti". Inoltre "dobbiamo attrezzarci per l'emergenza delle prossime ore, dei prossimi giorni, delle prossime settimane. Ma innanzitutto adesso la priorità è continuare a scavare nelle macerie. E' il tempo della commozione ma anche dell'azione".

E chiude con un messaggio di speranza: "Voglio dire una cosa con il cuore in mano agli italiani e alle italiane: nei momenti di difficoltà l'Italia sa come fare, nei momenti in cui le cose non vanno l'Italia tutta insieme mostra il suo volto più bello". In queste ore "l'Italia piange i propri connazionali e mostra al mondo le lacrime del dolore ma anche il cuore grande e generoso di un volontariato che fin dalle prime ore di stanotte si è messo in moto: il cuore generoso della Protezione Civile e di tutte le istituzioni", ha concluso Renzi, che aveva aperto la sua breve dichiarazione rivolgendo "il primo pensiero alle famiglie delle vittime, a chi ha perso un figlio, a chi ha perso un genitore, a chi ha perso un fratello, un amico, a chi sta vivendo ore drammatiche nella speranza di poter riabbracciare un proprio caro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech