sabato 21 gennaio | 21:29
pubblicato il 01/nov/2013 17:20

Terra dei fuochi: Pittella, cosa fanno governo e Pd?

Terra dei fuochi: Pittella, cosa fanno governo e Pd?

(ASCA) - Roma, 1 nov - ''Rabbia e sconcerto. Si rimane sconcertati a leggere le dichiarazioni desecretate del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone sui rifiuti e gli sversamenti illegali nel casertano. Rabbia per le tante domande che restano e resteranno senza risposta: Perche' queste rivelazioni sono state tenute segrete per 15 anni? E perche' chi sapeva non ha denunciato? Chi poteva non e' intervenuto e ha permesso questo scempio umano ancor prima che ambientale? Chi si porta il peso della responsabilita' tra i politici nazionali e quelli a livello locale? Tutti colpevoli, nessun colpevole. Come troppo spesso in questo Paese. A leggere certe cose, ci dovremmo tutti vergognare come uomini e come italiani''. Lo dichiara Gianni Pittella, candidato alla segreteria del Pd e vice presidente vicario del Parlamento europeo. ''Cosa sta facendo ora il governo per questo dramma? E il mio Pd, troppo occupato nella lotta delle tessere sui territori in vista del congresso, cosa dice? Vorrei - continua Pittella - che anche Renzi, Cuperlo e Civati spendessero una parola, almeno una, su come affrontare una tragedia forse troppo lontana dalle chiacchiere dell'inner circle mediatico''.

''Mi aspetto risposte dall'esecutivo sull'inasprimento delle pene per i reati ambientali e sulla messa in sicurezza dei terreni inquinati, attraverso l'isolamento delle discariche illegali e legali, garantendo poi la fornitura di acqua pulita a quei comuni nelle cui case si usa ancora quella inquinata proveniente dai pozzi. Sulla questione delle bonifiche - infine - vorrei sapere che ne pensa il governo sul rimboschimento dei terreni con pioppi e canapa, visto che non riusciremo mai a bonificare tutto.Serve infine l'istituzione di un marchio di qualita' sanitaria con tracciabilita'. Con le certificazioni e la mappatura, la Campania deve diventare la regione dalla quale arriveranno i prodotti piu' controllati e sicuri d'Italia'', conclude Pittella.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4