venerdì 09 dicembre | 13:17
pubblicato il 17/ott/2013 11:23

Telecom: in corso esame mozioni a Senato, ok governo documento Mucchetti

Telecom: in corso esame mozioni a Senato, ok governo documento Mucchetti

+++Critiche per assenza rappresentanti del Tesoro in Aula+++.

.

(ASCA) - Roma, 17 ott - E' in corso in Aula del Senato la discussione sulle mozioni sulla Telecom, che riguardano anche la normativa sull'Opa, in relazione all'assetto societario del gruppo tlc.

Sono due le mozioni presentate, una a firma dei senatori Massimo Mucchetti del Pd e Altero Matteoli del Pdl che raccoglie le firme degli altri capigruppo ad esclusione di quello M5S, l'altra presentata dal Movimento 5 stelle.

La prima chiede un rafforzamento dei poteri della Consob, l'introduzione di una seconda soglia che faccia scattare l'obbligo di Opa laddove si accerti una situazione di controllo di fatto, l'adozione completa dei regolamenti sulla golden rule. Il governo, per voce del sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Sabrina De Camillis, ha dato parere favorevole al documento, dopo che i proponenti hanno accettato di modificare al secondo punto la richiesta di ''massimi 30 giorni'' per la golden power con la formula ''con la massima urgenza'' cosi' come richiesto dall'esecutivo. Il governo aveva anche chiesto di modificare al primo punto, relativo al ricorso di un dl sui poteri della Consob (la dizione esatta e': ''anche attraverso apposito decreto legge'') con un piu' ampio ''con opportuni provvedimenti normativi'', ma alla resistenza dei proponenti ha accettato la loro formulazione, sottolineando che questa formula ''apre comunque alla possibilita' di ricorso a strumenti diversi e non prevede necessariamente a un decreto legge''.

Per quanto riguarda al mozione M5S, questa chiede un rafforzamento dei poteri della Consob e a diversificare, in armonia con la normativa comunitaria, il sisteme di soglia ''in base alla struttura proprietaria della societa'''.

Chiede anche uno sviluppo accelerato delle reti di nuova generazione, la tutela e valorizzazione dell'occupazione e del patrimonio, la garanzia della dimensione pubblica, o sotto controllo pubblico, dell'infrastruttura di rete.

Su questo documento il governo ha espresso parere negativo, ritenendolo comunque assorbibile in molti punti dal precedente e sottolineando di essere pronto a una diversa valutazione qualora venisse proposta la votazione per parti separate. Su questa eventualita' al momento il rappresentante M5S non si e' ancora pronunciato.

Attualmente sono in corso le dichiarazioni di voto. Va da sottolineare ad avvio di seduta le critiche espresse dal presidente di turno, Maurizio Gasparri e dal senatore Mucchetti per l'assenza di un rappresentate del Tesoro in Aula oggi. In particolare Mucchetti ha dichiarato che, visto il rilievo dell'argomento si sarebbe aspettato la presenza del ministro dell'Economia, Saccomanni. ''Non vorrei pensare a una scarsa attenzione verso i lavori del Senato'' ha aggiunto. Gasparri ha definito ''assolutamente fondata'' la sua aspettativa. ''E' sorprendente la disattenzione del governo, e' una latitanza intollerabile'' ha proseguito.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina