lunedì 05 dicembre | 03:51
pubblicato il 14/mag/2014 16:31

Tav: oppositori, dimezzati fondi Ue. Virano replica, invenzioni

(ASCA) - Torino, 14 mag - La commissione europea ha tagliato il contributo ai lavori preliminari della Torino-Lione da 671,8 a 395,3 milioni di euro. Lo rivela il movimento No tav che questa mattina ha tenuto una conferenza stampa per sottolineare che la Torino-Lione e' un'opera destinata a rimanere senza finanziamenti e quindi incompiuta o quanto meno sospesa a lungo e cio' indipendentemente dalle iniziative di protesta che in questi ultimi anni si sono intensificate con la realizzazione del cantiere. E che hanno portato ha sottolineato il legale Massimo Bongiovanni quattro attivisti in carcere con l'accusa di terrorismo su cui domani si pronuncera' la Cassazione. La decisione Ue, adottata nell'ambito del programma pluriennale sulle reti di trasporto europee 2007-2013, spiega Alberto Poggio, ricercatore del Politecnico, e' stata presa il 5 marzo 2013 ed e' stata giustificata con il ''notevole ritardo'' del progetto ''dovuto a difficolta' amministrative e tecniche''.

Cio' dicono ambientalisti e oppositori all'infrastruttura mentre la galleria di Chiomonte avanza a rilento, non a 10 metri al giorno come detto da Ltf, ma a 2,5 metri al giorno.

''Sono stati perforati 641 metri su 7451 totali. Anche a velocita' doppia, al 31 dicembre 2015 risultera' scavata soltanto meta' galleria''. E quindi dicono No Tav e ambientalisti, i finanziamenti andranno definitivamente perduti. Una versione secondo Mario Virano, commissario straordinario dell'opera ''destituita di ogni fondamento'': Si tratta, spiega, della chiusura del bilancio con le somme effettivamente erogate che verranno rifinanziate di pari passo con l'avanzamento dei lavori. ''E' una prassi normale applicata anche nel recente passato - dice Virano -. E' comprensibile che vengano dette certe cose a 15 giorni dall'elezione -aggiunge -. Per quel che riguarda il passato i circa 700 milioni che dovevano essere spesi entro il 2013 sono stati spostati al 2015. E quindi faremo ancora in tempo''.

''Alla conclusione della tornata amministrativa europea - spiega Virano - viene rendicontata la parte spesa, che e' stata un po' piu' della meta'. Sulla base del bilancio chiuso risulta appunto la quota effettivamente spesa , ma la restante parte verra' recuperata nel proseguio delle attivita' entro il 2015''.

I fondi europei su questa parte di lavori ha ricordato Virano prevedono un finanziamento Ue del 50%, mentre il resto viene diviso tra i due partner Italia e Francia . Non ci sara' quindi nessun taglio, assicura Virano: ''Sono pronto a fissare l'appuntamento nel 2015 e ci rivediamo per verificare se quei soldi sono stati spesi o no. Ne abbiamo sentite tante - ha osservato Virano a proposito della nuova offensiva informativa No Tav - sentiamo anche questa''. Un altro capitolo riguarda invece le opere finali del maxitunnel finanziati da Bruxelles al 40% che attengono al bilancio 2014-2020 il cui bando esce a settembre e si chiudera' a febbraio, ha spiegato Virano. Una terza tranche di lavori sara' poi relativa al settennato successivo. Il commissario straordinario ha anche smentito la tesi di ritardi al cantiere: ''Oggi siamo a 701 metri - ha detto Virano - siccome qualche giorni fa eravamo a 651 a due metri al giorno non saremmo a quella quota. La media adesso e' di 300 metri al mese''. La talpa potrebbe fare anche di piu' e' stato aggiunto, ma non e' necessario azionarla al massimo della velocita' perche' e' necessario assumere tutti i dati geotecnici necessari pe la galleria principale. ''Prima delle ferie ci diamo appuntamento al cantiere per festeggiare il chilometro''. eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari