domenica 22 gennaio | 09:07
pubblicato il 06/ago/2013 20:35

Tav: Cicchitto, in commissione garantiti i diritti della minoranza

Tav: Cicchitto, in commissione garantiti i diritti della minoranza

(ASCA) - Roma, 6 ago - ''Oggi la commissione Esteri della Camera si e' riunita per oltre otto ore di fila per esaminare in sede referente il disegno di legge di ratifica dell'accordo italo-francese sulla Torino-Lione. La quasi totalita' del tempo e' stata utilizzata dal Movimento Cinque Stelle, grazie al fatto che l'Ufficio di presidenza, comprendendo il rilievo politico annesso all'argomento da quel gruppo parlamentare, ha destinato un'intera giornata di lavoro all'esame degli emendamenti. A questo proposito, mi preme sottolineare di averne dichiarati ammissibili oltre 30, adottando un indirizzo particolarmente estensivo rispetto all'oggetto che e' quello della ratifica di un accordo internazionale''. Lo afferma Fabrizio Cicchitto, presidente della Commissione Esteri della Camera, rilevando che ''e' infatti di tutta evidenza il fatto che la Commissione Esteri non puo' essere chiamata a rifare il processo decisionale che ha portato alla progettazione della Torino-Lione e che l'Assemblea della Camera ha ribadito non piu' tardi dello scorso 5 giugno votando una serie di mozioni che impegnano, tra l'altro, il governo a concludere il piu' rapidamente possibile l'iter di ratifica''.

''Ciononostante - continua Cicchitto - tutti i componenti della Commissione del Movimento Cinque Stelle sono intervenuti quando hanno voluto su ciascun emendamento ed anche a 26 componenti di altre Commissioni e' stata concessa la parola nei termini regolamentari che prevedono, per la sede referente, l'applicazione di criteri di economia procedurale''.

''Quanto al merito degli emendamenti, le piu' che legittime preoccupazioni in materia di ambiente e di salute - rileva ancora - sono infatti tutte prese in carico dal governo e dalla sua maggioranza e non avrebbero tratto alcun rafforzamento da una previsione legislativa meramente formale nell'articolato di un disegno di legge di ratifica''.

''Sono, pertanto, convinto - conclude - di avere garantito il pieno rispetto del diritto della minoranza ad esprimersi in seno alla Commissione da me presieduta e di quello della maggioranza di portare avanti il procedimento, cosi' come intendo fare nelle successive fasi di esame che riguarderanno la valutazione dei pareri che saranno resi dalle Commissioni competenti in sede consultiva e quindi il conferimento del mandato al relatore a riferire in Assemblea''.

com-ceg/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4