martedì 17 gennaio | 12:53
pubblicato il 06/gen/2014 14:42

Tasi: Zanetti (Sc), suicida aumentarla se ci si vanta di taglio tasse

(ASCA) - Roma, 6 gen - ''Dire che si aumentano le aliquote Tasi per consentire ai Comuni di destinare prioritariamente le maggiori risorse a detrazioni e' una presa in giro: come minimo la destinazione dovrebbe essere resa obbligatoria, altrimenti siamo di fronte all'ennesimo via libera a potenziali aumenti di tasse proprio nei giorni in cui il Governo si sta compiacendo di averne avviato la riduzione''.

Lo sottolinea in una nota Enrico Zanetti, responsabile politiche fiscali di Scelta Civica e vicepresidente della commissione Finanze della Camera. ''Sulla casa e' stato fatto un lavoro pessimo, nonostante nel 2013 ci fosse tutto il tempo per lavorarci bene. Siamo stufi di fidarci di spiegazioni stile incantatori di serpenti. Se e' necessario riaprire il cantiere per garantire maggiore equita' ai cittadini, noi ci siamo. Non pero' - conclude Zanetti - con ennesimi emendamenti affrettati a decreti che trattano anche altre materie''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Auto, nel 2016 vendite in Europa +6,5% oltre i 15 milioni
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Spazio, è morto Eugene Cernan: ultimo uomo a camminare sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate