venerdì 20 gennaio | 22:00
pubblicato il 06/giu/2014 14:28

Tasi: Dl governo, unica rata 16/12 se Comuni non deliberano entro 10/9

(ASCA) - Roma, 6 giu 2014 - Se un Comune non delibera entro il 10 settembre le aliquote e le detrazioni Tasi, l'imposta sara' dovuta applicando l'aliquota di base pari all'1 per mille e sara' versata in un'unica soluzione il 16 dicembre 2014. Lo stabilisce il Dl approvato oggi dal Consiglio dei ministri per il rinvio al 16 ottobre del pagamento della Tasi per i Comuni che al 23 maggio non avevano ancora deliberato.

Secondo quanto si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi, sempre nel caso della mancata determinazione, la Tasi dovuta dall'occupante sara' nella misura del 10 per cento dell'ammontare complessivo del tributo, determinato con riferimento alle condizioni del titolare del diritto reale.

com-sgr/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4