sabato 10 dicembre | 14:38
pubblicato il 09/ott/2011 09:53

Tangenti/Iniziato a Monza interrogatorio Penati

Era stato l'ex esponente del pd a chiedere di essere sentito

Tangenti/Iniziato  a Monza interrogatorio Penati

Monza, 9 ott. (askanews) - Puntuale, Filippo Penati si è presentato al comando della guardia di finanza di Monza per farsi sentire dai pubblici ministeri titolari dell'inchiesta su un presunto giro di tangenti per le aree ex Falk e Marelli di Sesto San Giovanni. L'ex esponente del pd, sospeso, è arrivato accompagnato dai suoi legali Nerio Diodà e Matteo Calori. Portava con sè un trolley nero dentro cui è pensabile ci siano carte che voglia mostrare ai pm. Era stato infatti lo stesso Penati a chiedere di essere sentito dalla procura che lo indaga per le ipotesi di concussione, corruzione e finanziamento illecito ai partiti, le stesse accuse per cui, ad agosto i pm avevano chiesto il suo arresto, poi rigettato dal gip. Poco dopo il suo arrivo, sono entrati negli uffici anche il pm Walter Mapelli e la collega Franca Macchia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina