lunedì 27 febbraio | 12:22
pubblicato il 11/feb/2014 19:35

Svizzera: Maroni, sovranita' appartiene al popolo, non a Bruxelles

(ASCA) - Milano, 11 feb 2014 - In Svizzera ''e' il popolo che ha deciso e, se qualcuno non e' d'accordo, si deve rassegnare, la sovranita' appartiene al popolo non alla Merkel o a Bruxelles''. Cosi' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, torna a parlare dei risultati del referedum anti-immigrati in Svizzera. Secondo il governatore lombardo, intervenuto questa mattina alla 'Mobility Conference', con il voto di domenica ''e' arrivata una scossa all'Europa per discutere''. E' percio' ''sbagliato criminalizzare il risultato'' di una consultazione che per Maroni ''non e' stato un voto anti-lombardo''. Lo testimoniano gli ''ottimi rapporti'' in corso tra Lombardia e Cantone Ticino, ha detto ancora il governatore preannunciando un suo incontro ''a breve'' con il presidente del Consiglio di Stato Paolo Beltraminelli, ''per rafforzare ulteriormente la nostra collaborazione''. com-fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech