lunedì 23 gennaio | 20:11
pubblicato il 07/lug/2014 12:00

Su blog Grillo risposte M5S alle domande del Pd sulle riforme

"Come mai per trattare con Berlusconi non chiedete nulla?"

Su blog Grillo risposte M5S alle domande del Pd sulle riforme

Roma, 7 lug. (askanews) - Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul blog Beppegrillo.it un lungo testo con le risposte chieste dal Pd come pregiudiziale per rendere possibile la ripresa del confronto bilaterale saltato oggi sulla legge elettorale. Prima dei punti, sul tema c'è una "breve cronologia dei fatti": "- Abbiamo costruito - scrive M5S - una legge elettorale con migliaia di cittadini in rete, primo esperimento al mondo di democrazia partecipata - Il 15 giugno vi abbiamo richiesto un incontro per parlarne e dare al Paese una legge elettorale in 100 giorni. - Ci avete detto che avreste pubblicato 5 punti e che sareste stati disponibili ad un secondo incontro - I 5 punti sono diventati 10 perché avete aggiunto altre domande. - Lunedì 30 giugno vi abbiamo chiesto un secondo incontro per giovedì 3 luglio, per parlare di legge elettorale e rispondere alle vostre domande in modo serio in un contesto istituzionale. Ci avete comunicato che non avevate una delegazione (bisogna capire che per i politici il giovedì finisce la settimana lavorativa) - A questo punto Guerini - non uno qualsiasi, ma il vicesegretario del PD - ha fissato come data ufficiale del secondo incontro lunedì 7 alle 15 nella sala del Cavaliere, alla Camera. Anche lo streaming era stato organizzato. - Nel frattempo, ci avete chiesto di rispondere alle 10 domande formulate in precedenza noi lo abbiamo fatto nel modo più ufficiale possibile: con Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, tramite un'intervista pubblicata domenica 6 luglio su uno dei principali quotidiani del Paese. - Ciò non vi è bastato. Noi abbiamo risposto chiaramente alle vostre domande, ma voi poche ore prima dell'incontro, non contenti, avete preteso che rispondessimo una seconda volta per iscritto, come se il contenuto dell'intervista cambiasse da scritto su un quotidiano a scritto su una lettera. - Alle ore 10 di oggi salta l'incontro. Ci chiediamo: come è possibile che qualcosa di così importante per gli Italiani come la legge elettorale salti perché non abbiamo risposto per la seconda volta per iscritto alle domande? Come mai per trattare di legge elettorale con un condannato come Berlusconi non richiedete nulla, né risposte scritte, né lo streaming in modo che tutti i cittadini possano capire cosa vi siete detti? A noi non crea alcuna difficoltà ne lo streaming ne la lettera. Ma allora perché non fate altrettanto con i vostri incontri con Berlusconi. - La nostra massima disponibilità al confronto e al dialogo ci porta a rispondere a tutti i vostri quesiti per la terza volta. Ora, in modo tale che non abbiate più alibi e non possiate più raccontare agli Italiani con la complicità dei giornalisti che il tavolo di lavoro è saltato per colpa nostra, vi riportiamo di seguito le risposte una terza volta". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4