domenica 19 febbraio | 18:03
pubblicato il 17/ott/2013 12:24

Stato-mafia: processo, Napolitano e Grasso ammessi come testi

(ASCA) - Roma, 17 ott - La Corte d'Assise di Palermo ammette a deporre il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel processo sulla trattativa Stato-mafia, ''nei soli limiti delle conoscenze del teste che potrebbero esulare dalle funzioni presidenziali e dalla riservatezza''. Il Capo dello Stato sara' chiamato a testimoniare circa la lettera del 18 giugno 2012 del suo consigliere giuridico, Loris D'Ambrosio.

Anche il presidente del Senato, Pietro Grasso, e' stato ammesso dalla Corte d'Assise a deporre nello stesso processo.

''Ottimo - afferma il segretario del Prc, Paolo Ferrero - chi sa deve parlare e lo deve fare sotto giuramento, a partire dal Presidente della Repubblica. Noi vogliamo sia fatta piena luce su questa pagina vergognosa dello stato italiano ed e' sacrosanto che i magistrati usino tutti gli strumenti in loro possesso per indagare a fondo e cercare la verita' sulle possibili collusioni tra ambienti dello Stato e le mafie: e' una priorita' per tutto il Paese e per la democrazia''.

red-sgr/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia