martedì 28 febbraio | 18:34
pubblicato il 20/lug/2012 12:57

Stato-mafia, Napolitano: non ho nulla da nascondere -VideoDoc

"Su ricorso alla Consulta difendo riservatezza e libertà"

Stato-mafia, Napolitano: non ho nulla da nascondere -VideoDoc

Roma, (askanews) - "La decisione che nei giorni scorsi ho preso di sollevare un conflitto di attribuzione dinanzi alla Corte Costituzionale è stata dettata, fuori da qualsiasi logica di scontro, dal dovere di promuovere un chiaro pronunciamento, nella sola sede idonea, su questioni delicate di equilibri e prerogative costituzionali". Così Giorgio Napolitano, nel corso della cerimonia del Ventaglio al Quirinale, parla del ricorso alla Consulta nei confronti dei pm di Palermo. "Non ho nulla da nascondere, ma un principio da difendere, di elementare garanzia della riservatezza e della libertà nell'esercizio delle funzioni di capo dello Stato".

Gli articoli più letti
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
L.elettorale
Finocchiaro:indispensabile nuova legge elettorale maggioritaria
Mdp
Nasce gruppo Mdp Camera con 37 deputati, Laforgia presidente
Pd
Battezzati i gruppi Mdp, scissione Pd formalizzata in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Europa: porta aperte alla Cina nel segno del Turismo
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech