domenica 19 febbraio | 22:35
pubblicato il 25/nov/2013 11:47

Stato-mafia: Napolitano a giudici Palermo, non ho nulla da riferire

Stato-mafia: Napolitano a giudici Palermo, non ho nulla da riferire

(ASCA) - Palermo, 25 nov - ''Non ho da riferire alcuna conoscenza utile al processo, come sarei ben lieto di potere fare se davvero ne avessi da riferire e tenderei a fare anche indipendentemente dalle riserve espresse dai miei predecessori Cossiga e Scalfaro sulla costituzionalita' della norma di cui all'art. 205 del c.p.p.''. E' questo un passaggio della lettera che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato alla Corte di Assise di Palermo, dove e' in svolgimento il processo sulla presunta trattativa tra Stato e mafia. Era stata la Procura di Palermo a chiedere la citazione del Capo dello Stato per ascoltarlo su una lettera ricevuta dal suo ex consiglire giuridico Loris D'Ambrosio (morto di infarto lo scorso anno) nella quale si parlava di ''indicibili accordi'' in relazione a quanto accaduto negli anni dal 1989 al 1993.

red/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia