lunedì 16 gennaio | 23:27
pubblicato il 17/dic/2013 20:43

Stamina: Lorenzin, presto nomina nuovo Comitato scientifico

Stamina: Lorenzin, presto nomina nuovo Comitato scientifico

(ASCA) - Roma, 17 dic - ''Nonostante alcuni aspetti critici, il Ministero della salute intende dare sollecito corso alle procedure per il riavvio della sperimentazione mediante la nomina di un nuovo Comitato scientifico, previo avviso dell'Avvocatura generale dello Stato''. Lo ha detto il ministro della Salute, Lorenzin, nel corso del Cdm riferendo sull'intera vicenda, in seguito ai recenti sviluppi della cosiddetta questione Stamina. Il ministro Lorenzin - riferisce il comunicato ufficiale del Cdm - ha ripercorso le tappe della vicenda ricordando che ''in attuazione dell'articolo 2 comma 2 bis del DL n. 24 del 2013, convertito con modificazioni dalla legge n.57 del 2013, il Ministero della Salute ha promosso la sperimentazione finalizzata a valutare la sicurezza e l'efficacia del trattamento ''Stamina'', a base di cellule staminali mesenchimali.

Il Comitato scientifico, composto dai vertici dell'Istituto superiore di sanita', dall'Aifa e dal Cnt nonche' dai massimi esperti nazionali della materia, deliberando all'unanimita' ha concluso i propri lavori rilevando, tra l'altro, che il metodo Stamina puo' comportare ''potenziali rischi'' per i pazienti e non presenta i necessari requisiti di originalita' e scientificita' e di ripetibilita' del trattamento All'esito della deliberazione del Comitato, il Ministero della salute ha posto specifico quesito all'Avvocatura generale dello Stato, chiedendo se la sperimentazione potesse proseguire.

L'Avvocatura, con il parere del 26 settembre 2013, ha comunicato al ministero della Salute che la sperimentazione non avrebbe potuto essere proseguita. Il Ministero ha pertanto adottato il conseguente provvedimento di presa d'atto.

Il Tar del Lazio, con l'ordinanza del 4 dicembre 2013, accogliendo l'istanza cautelare della Fondazione Stamina, ha sospeso l'efficacia del predetto provvedimento. Nonostante alcuni aspetti critici, il Ministero della salute intende dare sollecito corso alle procedure per il riavvio della sperimentazione mediante la nomina di un nuovo Comitato scientifico, previo avviso dell'Avvocatura generale dello Stato''.

''Il Consiglio dei Ministri - riferisce ancora la nota ufficiale - ha manifestato apprezzamento per il lavoro svolto dal ministro Lorenzin, la quale riferira' sul caso in Parlamento nei prossimi giorni. Il governo resta impegnato a valutare una sollecita riattivazione del procedimento di sperimentazione all'esito delle determinazioni della nuova commissione. Il governo e' pienamente consapevole della sofferenza e della situazione in cui si trovano i malati e i loro familiari.

Inoltre il governo si rende disponibile, nel rispetto della disciplina e dei protocolli vigenti, a indirizzare pazienti per i quali ne sussistano i requisiti e che ne facciano richiesta verso cure compassionevoli gia' riconosciute e autorizzate in Italia''. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello