martedì 21 febbraio | 13:43
pubblicato il 17/dic/2013 20:43

Stamina: Lorenzin, presto nomina nuovo Comitato scientifico

Stamina: Lorenzin, presto nomina nuovo Comitato scientifico

(ASCA) - Roma, 17 dic - ''Nonostante alcuni aspetti critici, il Ministero della salute intende dare sollecito corso alle procedure per il riavvio della sperimentazione mediante la nomina di un nuovo Comitato scientifico, previo avviso dell'Avvocatura generale dello Stato''. Lo ha detto il ministro della Salute, Lorenzin, nel corso del Cdm riferendo sull'intera vicenda, in seguito ai recenti sviluppi della cosiddetta questione Stamina. Il ministro Lorenzin - riferisce il comunicato ufficiale del Cdm - ha ripercorso le tappe della vicenda ricordando che ''in attuazione dell'articolo 2 comma 2 bis del DL n. 24 del 2013, convertito con modificazioni dalla legge n.57 del 2013, il Ministero della Salute ha promosso la sperimentazione finalizzata a valutare la sicurezza e l'efficacia del trattamento ''Stamina'', a base di cellule staminali mesenchimali.

Il Comitato scientifico, composto dai vertici dell'Istituto superiore di sanita', dall'Aifa e dal Cnt nonche' dai massimi esperti nazionali della materia, deliberando all'unanimita' ha concluso i propri lavori rilevando, tra l'altro, che il metodo Stamina puo' comportare ''potenziali rischi'' per i pazienti e non presenta i necessari requisiti di originalita' e scientificita' e di ripetibilita' del trattamento All'esito della deliberazione del Comitato, il Ministero della salute ha posto specifico quesito all'Avvocatura generale dello Stato, chiedendo se la sperimentazione potesse proseguire.

L'Avvocatura, con il parere del 26 settembre 2013, ha comunicato al ministero della Salute che la sperimentazione non avrebbe potuto essere proseguita. Il Ministero ha pertanto adottato il conseguente provvedimento di presa d'atto.

Il Tar del Lazio, con l'ordinanza del 4 dicembre 2013, accogliendo l'istanza cautelare della Fondazione Stamina, ha sospeso l'efficacia del predetto provvedimento. Nonostante alcuni aspetti critici, il Ministero della salute intende dare sollecito corso alle procedure per il riavvio della sperimentazione mediante la nomina di un nuovo Comitato scientifico, previo avviso dell'Avvocatura generale dello Stato''.

''Il Consiglio dei Ministri - riferisce ancora la nota ufficiale - ha manifestato apprezzamento per il lavoro svolto dal ministro Lorenzin, la quale riferira' sul caso in Parlamento nei prossimi giorni. Il governo resta impegnato a valutare una sollecita riattivazione del procedimento di sperimentazione all'esito delle determinazioni della nuova commissione. Il governo e' pienamente consapevole della sofferenza e della situazione in cui si trovano i malati e i loro familiari.

Inoltre il governo si rende disponibile, nel rispetto della disciplina e dei protocolli vigenti, a indirizzare pazienti per i quali ne sussistano i requisiti e che ne facciano richiesta verso cure compassionevoli gia' riconosciute e autorizzate in Italia''. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia