venerdì 09 dicembre | 08:45
pubblicato il 23/dic/2013 11:02

Stamina: Balduzzi, sul metodo non ci sono mai stati riscontri positivi

Stamina: Balduzzi, sul metodo non ci sono mai stati riscontri positivi

(ASCA) - Roma, 23 dic - Gli sviluppi della vicenda Stamina ''confermano quello che era gia' in possesso del ministero in passato, ovvero che non c'erano mai state evidenze positive su questa metodica, che secondo alcuni scienziati addirittura non si poteva nemmeno definire come tale''. Lo afferma in un'intervista a La Stampa l'ex ministro della Salute Renato Balduzzi (Scelta civica), sostenendo che il suo successore, Beatrice Lorenzin, dovrebbe impugnare la recente decisione del Tar del Lazio di istituire una nuova commissione ministeriale di esperti, annullando la nomina di quella che ha bocciato il metodo tenuto a battesimo da Vannoni.

Se prima vi erano dubbi sull'efficacia del metodo era, comunque, ''accertata una non nocivita' all'inizio delle terapie, non era invece certo quali potessero essere gli effetti nelle fasi successive'', ha indicato Balduzzi. ''Oggi certamente - ha aggiunto - anche questi margini di dubbio si sono ridotti''. L'attuale presidente della commissione per gli Affari regionali, difende il decreto che, dopo ''una specie di Far West giudiziario'' consenti', a chi le aveva iniziate, di proseguire le cure avviate con Stamina, ai tempi in cui era titolare della Salute. ''Dopodiche' - aggiunge - si doveva andare a regime, fissando regole molto precise sulla sperimentazione clinica e sulle cure compassionevoli. Ma erano gli ultimi momenti del governo Monti, non avevamo di fatto piu' una maggioranza, e il Senato mi stoppo''', ricostruisce Balduzzi.

Oggi, ''non voglio dare consigli al ministro della Sanita', ma credo che mentre si prepara a varare la nuova commissione di esperti sarebbe forse opportuno impugnare questa decisione''', suggerisce Balduzzi in merito alla sentenza del Tar del Lazio.

Secondo l'ex ministro, infatti, ''in campo scientifico non ha senso escludere un esperto perche' si e' gia' espresso in precedenza su una questione. Uno scienziato si esprime in base alle evidenze: se queste cambiano puo' e deve cambiare parere''. Diversamente, ''se questo orientamento fosse generalizzato sarebbe un problema grosso'', cocnlude Balduzzi. red-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni